SHARE
gattuso e cannavaro
Gattuso e Cannavaro alla vigilia dell'amichevole- Fonte: Corriere dello Sport

PISA TIANJIN GATTUSO CANNAVARO- Due campioni del mondo in panchina ma ad avere la meglio è Rino Gattuso. Ecco qualche dettaglio sul match amichevole giocato a Pisa.

Un allenamento congiunto più che un’amichevole, ma aperto al pubblico per un costo minimo da devolvere alle vittime del terremoto nel centro Italia. Lo spettacolo, più che in campo, era però in panchina, con a dirigere i giochi due ex campioni del mondo lanciatisi nella difficile avventura di manager dopo aver vinto tutto da calciatori. Gattuso sta dando l’anima per il suo Pisa e, dopo i terribili problemi societari, adesso pare aver ritrovato la serenità e la continuità nel gioco. La strada di Cannavaro è stata invece ben diversa: è vero che ha riportato in prima serie una squadra dalla B, ma ora con un budget illimitato sta provando ad acquistare i top player di tutta Europa. Per il momento solo due hanno ceduto al suo corteggiamento, ma non due qualsiasi: Alexandre Pato, ex baby fenomeno del Milan poi finito in un vortice negativo ma quasi completamente recuperato dopo la parentesi con il Villareal, e Axel Witsel, promesso sposo della Juventus che ha però ceduto al “fascino” del sonante denaro cinese. In campo, però, non scendono i milioni ed il Pisa è riuscito a spuntarla, seppur di una sola rete.

I cinesi sono passati in vantaggio dopo appena 50 secondi, raddoppiando poi proprio con Pato al 34′ minuto. Nella ripresa, però, i toscani rialzano la testa e pian pianino scalano la rimonta: Masucci, Di Tacchio e Peralta fanno sorridere Gattuso, che può rinfacciare all’amico una vittoria maturata all’ultimo minuto. Di sicuro tanto divertimento per i tifosi accorsi, che hanno potuto godersi la squadra del cuore, due leggende del calcio italiano ora promettenti tecnici e con la garanzia di aver contribuito ad una nobile causa.

Pisa-Tianjin 3-2 (1′ Geuvanio, 34′ Pato, 36′ st Masucci, 42′ st Di Tacchio, 46′ st Peralta)