Calciomercato: ancora Cina, ecco il piano Beijing per due punte italiane

Calciomercato: ancora Cina, ecco il piano Beijing per due punte italiane

Calciomercato: ancora Cina, ecco il piano Beijing per due punte italiane.

Spifferi dall’est. Ad imperversare è sempre la Cina, in particolare il calciomercato dagli “occhi a mandorla” che terminerà il prossimo 28 di febbraio. Dopo i ripetuti assalti di gennaio a Kalinic da parte del Tianjin Quanjian di Fabio Cannavaro, adesso è il Beijing Gouan ad aver messo nel mirino alcuni prospetti della Serie A. Sul tavolo delle trattative sempre e solo attaccanti, con la società cinese che avrebbe individuato in Alberto Paloschi il rinforzo perfetto per il proprio reparto offensivo.

A riportare l’indiscrezione di mercato, presentata in parte dal sito tuttomercatoweb.com nei giorni scorsi, è il Corriere delle Sera della redazione di Bergamo che avanza anche una suggestione relativa all’offerta presentata alla Dea: “La società cinese ha sondato la disponibilità dell’attaccante, oltre che del club, per un eventuale approdo nella Super League – come viene spiegato sul quotidiano – Il mercato in Cina è aperto fino al 28 febbraio, con una proposta che potrebbe aggirarsi sui dieci milioni per il cartellino più cinque di stipendio”.

Beijing su Paloschi e Destro

Oltre all’offerta sopra le righe per l’ex Chievo Alberto Paloschi, al vaglio dei dirigenti del Gouan ci sarebbe anche il “piano b”, qualora non si concretizzasse l’arrivo dell’attaccante classe 1990. Il nome di riserva per i cinesi sarebbe infatti quello di Mattia Destro del Bologna. La punta ex Inter e Genoa non è ancora riuscito a convincere il pubblico rossoblù, le sue ultime prestazioni non lasciano poi sperare per il meglio con l’attaccante poco integrato nel gioco di mister Donadoni.

Difficile che entrambi gli affari possano andare in porto. Il calciomercato in Europa riaprirà solo ad inizio estate, fino ad allora sia Bologna che Atalanta non potranno – eventualmente – rimpiazzare il vuoto lasciato libero in caso di cessione dai uno dei punteri. Il Gouan riuscirà nell’impresa di aggiudicarsi un rinforzo solo alzando la propria offerta.

Stefano Mastini