Inter, Pioli stanco delle polemiche: “Dobbiamo essere più furbi”

Inter, Pioli stanco delle polemiche: “Dobbiamo essere più furbi”

Pioli polemica Juventus-Inter – Intervistato da Premium Sport, il tecnico dell’Inter Stefano pioli svela la sua posizione in merito alle polemiche post Juventus-Inter.

Potrebbe, e forse anche dovrebbe, essere l’ultima volta che un rappresentante di Inter o Juventus parli della chiacchieratissima partita di domenica scorsa. Dopo una settimana carica di veleni e polemiche come poche altre in precedenza, il primo a voler cambiare pagina sembra essere il tecnico dell’Inter, Stefano Pioli. Già nel corso della conferenza stampa in vista di Inter-Empoli il mister nerazzurro aveva dichiarato di voler pensare al futuro senza guardare troppo al passato. Ai microfoni di Premium Sport ha ribadito il concetto, rispondendo alle dichiarazioni sibilline di John Elkann

Perdere fa male, soprattutto in una partita così importante e per come è arrivato il ko, e l’Inter non era più abituata. Questo deve darci stimoli e motivazioni per riprendere a correre. Le cose che dovevo dire le ho dette ai diretti interessati di persona e anche nella conferenza stampa post-gara.

ASSENZE IMPORTANTI

Tornando al calci giocato, Pioli ha poi parlato delle assenze di Icardi, Perisic e Brozovic. I primi due saranno squalificati contro l’Empoli, mentre Brozovic è costretto ai box da un infortunio. Per Pioli questa è una buona opportunità per dimostrare di poter far bene anche senza alcuni giocatori chiave, oltre che un’opportunità per chi gioca meno di mettersi in mostra. Ad ogni modo l’ex Lazio ha affermato di pretendere maggiore furbizia da parte dei suoi giocatori, un chiaro riferimento alle squalifiche evitabili del capitano e dell’esterno croato.

Il gioco del calcio è anche questo, dovremo essere più furbi, più scaltri. Normale fosse un match nervoso ma certe situazioni vanno gestite meglio. Ora dobbiamo dimostrare di poter sopperire all’assenza di due giocatori, tre con Brozovic, importanti. Chi li sostituirà deve farmi vedere di essere pronto e motivato.