Cagliari-Juventus 0-2, Gonzalo Higuain stende i sardi con una doppietta

Cagliari-Juventus 0-2, Gonzalo Higuain stende i sardi con una doppietta

Cagliari Juventus tabellino pagelle – I bianconeri vincono o-2 anche a Cagliari grazie ad una doppietta del Pipita.

Cagliari-Juventus è il posticipo della 24/a giornata, ma soprattutto è la festa del Rombo di TuonoGigi Riva. L’eterno campione è stato insignito prima del match del collare d’oro, la massima onorificenza dello sport italiano, che eccezionalmente per la leggenda del Cagliari gli è stata tributata in casa sua, al Sant’Elia, e non a Roma. Una cerimonia dal grande carico emozionale in cui il calciatore della gente è stato acclamato proprio da quella gente che lo ha amato più di chiunque altro. Cagliari-Juventus è anche la 100^ partita di Allegri sulla panchina della Juventus, periodo nel quale nessuno ha fatto meglio di lui nella storia dei bianconeri.

Cagliari 0 Higuain 1

Il Cagliari si schiera con il 3-4-1-2 in fase offensiva, ma appare subito chiaro che la squadra sarda interpreta la fase difensiva con un più compatto 4-4-2. In modo tale da arginare meglio le 4 perle bianconere che giostrano nella metà campo cagliaritana.  Il primo quarto d’ora è dominio totale dei padroni di casa: il Cagliari rimane chiuso mantenendo la squadra corta e una volta recuperato il possesso parte con grande velocità verso la porta difesa da Buffon. Disastroso inizio di partita di Chiellini, sbaglia in maniera grossolana due rinvii difensivi e poi prende un giallo per un intervento in netto ritardo sull’uomo più frizzante dei sardi, Barella. L’agonia del difensore bianconero termina con l’uscita dal campo prematura per un principio di stiramento, a sostituirlo ci pensa Rugani che appare subito più in palla con due interventi perentori.

Il Cagliari cala nell’intensità del pressing e la Juventus inizia subito a prendere pianta stabile nella metà campo offensiva ed essere pericolosa. Il guizzo del campione a questo punto non si fa attendere: al 37° minuto Claudio Marchisio si destreggia tra le linee cagliaritane e mette un pallone d’oro a Gonzalo Higuain che non ha bisogna d’altro. Il bomber argentino tocca il pallone sotto e scavalca il portiere mettendo a segno il quinto gol consecutivo in trasferta e regalando il vantaggio ai bianconeri. Il primo tempo si conclude dunque sullo 0-1 con una Juventus bruttina, ma cinica, cosa ormai usuale per questo campionato.

Cagliari 0 Higuain 2

Il secondo tempo inizia subito nel segno di Higuain. Contropiede della Juventus che sfrutta la velocità supersonica di Juan Manuel Cuadrado che anticipa tutti e scarica per Dybala, bravissimo poi a servire con i tempi giusti il numero 9 bianconero che con la punta fredda Rafael. Risultato sullo 0-2 e il Pipita aggancia Edin Dzeko in testa alla classifica dei marcatori a quota 18 gol. Allegri sostituisce Marchisio con Pjanic che appena entrato viene abbattuto da Barella che si prende il secondo giallo lasciando il Cagliari in dieci. Il migliore in campo dei sardi macchia la sua ottima prestazione con un’espulsione davvero ingenua. Gianluigi Buffon, chiamato in causa per la prima volta, nega la gioia del primo gol in serie A a Pisacane con un intervento da assoluto fenomeno.

La Juventus si limita a gestire la partita con il Cagliari in inferiorità numerica, pungendo solo quando si presenta l’occasione giusta. Una prestazione determinata quella dei bianconeri che possono appoggiarsi sulla forma fisica straripante di Cuadrado e sulla grandezza del suo numero 9. La Juventus vince ancora 2-0, come tutte le partite interpretate con il 4-2-3-1 eccetto quella con l’Inter. Solidità difensiva ritrovata e qualità a vagonate là davanti. Solita Juve, solito Higuain, solito risultato.

Cagliari-Juventus Tabellino

Formazioni e voti

Cagliari (3-4-1-2): Rafael 6, Pisacane 6 (81° Padoin s.v.), Capuano 5.5, Bruno Alves 6 , Isla 6, Dessena 5.5 (62° Ionita 5), Barella 6, Murru 5,5, Di Gennaro 5, Boriello 6 (75° Ibarbo s.v.), Sau 5 all. Massimo Rastelli 5.5

Juventus (4-2-3-1): Buffon 7, Lichtsteiner 6.5 , Bonucci 5, Chiellini 5 (18° Rugani 6), Alex Sandro 6, Marchisio 6.5 (67° Pjanic 6), Khedira 6.5, Cuadrado 7, Dybala 6.5 (90° Lemina s.v), Mandzukic 6, Higuain 8 all. Massimiliano Allegri 6.5

Ammoniti: Lichtsteiner (12°), Chiellini (14°), Barella (28°), Marchisio (43°), Cuadrado (57°), Isla (78°), Di Gennaro (86°), Mandzukic (90°)

Espulsi: Barella (67°)

Marcatori: Higuain (37°), Higuain (48°)