Benfica-Borussia Dortmund 1-0: basta un unico e letale corner

Benfica-Borussia Dortmund 1-0: basta un unico e letale corner

BENFICA BORUSSIA DORTMUND- Ai padroni di casa basta un corner per punire un Borussia poco concreto e soprattutto molto sprecone. Ecco cronaca e tabellino.

Il padroni di casa partono forte, cercando di sfruttare al meglio la velocità della catena destra formata da Salvio e Semedo mettendo in difficoltà Schmelzer. Gli uomini di Tuchel faticano a trovare posizione in campo visto il modulo leggermente anomalo: Piszczeck arretra con Sokratis e Bartra formando una linea a 3, con Durm e Schmelzer che si affiancano ai centrocampisti Weigl e un’inedito Guerreiro. Dopo pochi minuti di sofferenza, i tedeschi iniziano a prendere campo, affettando il centrocampo portoghese con la velocità nelle ripartenze di Dembelè, Aubameyang e Reus, sempre abile a condurre l’azione palla al piede. Piszczeck si stacca spesso dal trio difensivo portando il pallone avanti, rendendo il sistema giallonero piuttosto flessibile in fase di possesso. Il Benfica dal canto suo non riesce ad impostare con fluidità, aggredito su ogni pallone dagli uomini di Tuchel: è il Borussia ad essere maggiormente pericoloso e, specialmente dopo un repentino recupero palla, riesce in diverse occasioni ad arrivare ad un soffio dalla rete del vantaggio. Rui Vitoria riesce però a salvarsi e le due squadre vanno a riposo con il risultato fermo sullo 0 a 0.

Il tecnico del Benfica si fa sentire negli spogliatoi e risistema i suoi con un 4-3-3 inserendo Felipe Augusto al posto di un evanescente Carrillo. La squadra reagisce bene e parte col piglio giusto: pressing forte e Borussia che è costretto a concedere un corner. Questo corner sarà letale per i gialloneri, visto che in mischia Mitroglou realizza il gol del vantaggio concretizzando l’unica occasione per la sua squadra. Gli uomini di Tuchel riprendono in mano il match, ma il loro terminale offensivo Aubameyang incappa nella peggiore delle giornate: prima un tiro sparato alto a tu per tu con Ederson, poi un rigore (solare) sparato di piatto centrale e respinto dal portiere brasiliano. Il gabonese viene prontamente spedito in panchina, ma la manovra del Borussia tende man mano a scemare di intensità. Rui Vitoria alza le mura di un castello difensivo composto da due linee di 4 e 5 uomini che si rivela invalicabile, e pian piano le energie dei tedeschi si esauriscono. I calci da fermo sono le uniche occasioni per insidiare la porta, specialmente con il nuovo entrato Pulisic, ma alla fine i portoghesi portano a casa una vittoria importantissima in vista del ritorno al Westfalenstadion.

Il tabellino

Benfica-Borussia Dortmund 1-0 (48’Mitroglou)

Benfica (4-4-2) Ederson, Nélson Semedo, Luisão, Lindelöf, Eliseu, Fejsa, Pizzi, Salvio, Carrillo (46′ Felipe Augusto), Rafa (67′ Cervi), Mitroglou (75′ Jimenez)

Borussia Dortmund (3-4-2-1) Burki, Piszczeck, Bartra, Sokratis, Schmelzer, Weigl, Piszczeck, Guerreiro (82′ Castro), Durm,  Reus (82′ Pulisic), Dembelè, Aubameyang (62′ Schuerrle)