SHARE
Paulo Dybala
Paulo Dybala in goal in Juventus-Atalanta (Foto: Twitter - @juventusfc)

Scuse Dybala – Il fuoriclasse della Juventus ammette i suoi errori e si scusa con l’allenatore.

Saper riconoscere i propri errori, ed imparare da essi, è la base del successo di ogni sportivo. “Nella mia vita ho sbagliato più di novemila tiri, ho perso quasi trecento partite, ventisei volte i miei compagni mi hanno affidato il tiro decisivo e l’ho sbagliato. Ho fallito molte volte. Ed è per questo che alla fine ho vinto tutto”, diceva Michael Jordan. Paulo Dybala, dopo la reazione stizzita al momento della sua sostituzione contro il Sassuolo, ha voluto mettere in chiaro pubblicamente la situazione relativa al suo rapporto con Allegri: “Tutto chiarito. A Reggio Emilia è stato un mio errore, non succederà mai più. Ho capito che quelle sono cose che fanno male. Abbiamo risolto tutto nello spogliatoio. Allegri ha detto che in futuro vincerò il Pallone d’Oro? E’ bello sentirlo, anche se mette un po’ di pressione. Sono parole che danno fiducia, vuol dire che il mister vede qualcosa in me per il futuro. Spero abbia ragione”. Caso chiuso e le – poche – nubi incombenti in casa Juventus spazzate via.

L’argentino non va in gol da quattro partite, ma non drammatizza e rimane sereno: “Il gol mi manca ma sono stato anche sfortunato, resto sereno perché sto giocando per la squadra come mi chiede il mister. Ora noi attaccanti abbiamo grandi responsabilità perché dobbiamo anche difendere. Con questo modulo per me c’è meno spazio, anche se così abbiamo più soluzioni per arrivare in porta. È un assetto, comunque, che mi piace, attacchiamo di più e io sono cresciuto nel modo di giocare. Il rinnovo? Siamo molto vicini, manca pochissimo. Il mio procuratore è in arrivo in questi giorni in Italia per discutere degli ultimi dettagli con Marotta. Devono mettersi d’accordo loro, ma la disposizione da parte nostra c’è tutta”.

SHARE