SHARE
Borussia Monchengladbach-Fiorentina, Europa League - Fonte: Borussia Monchengladbach Twitter
Borussia Monchengladbach-Fiorentina, Europa League - Fonte: Borussia Monchengladbach Twitter

Monchengladbach Fiorentina Europa League – Le scelte dei due allenatori.

Tutto pronto al Borussia Park per Monchengladbach-Fiorentina, andata dei sedicesimi di finale di Europa League 2016/17. C’è Tello nell’undici iniziale voluto da Paulo Sousa, niente di insolito per quanto riguarda il modulo scelto dal tecnico portoghese che porta avanti la sua dottrina: il 3-4-2-1. Hecking risponde un solido 4-4-2 per far fronte al periodo non proprio semplice che stanno attraversando i tedeschi.

Le sensazioni alla vigilia di Monchengladbach-Fiorentina:

Hecking – “Stiamo compatti in difesa. Fatto questo pensiamo a costruire il nostro gioco. Non ci adeguiamo agli altri e non lo faremo nemmeno contro la Fiorentina. Maledizione trasferta? È come per Italia-Germania. Una volta sfatato il tabù la cosa perde di interesse mediatico. Ora in trasferta andiamo bene, e a Firenze possiamo pure perdere: mi basta passare il turno. Monchengladbach-Fiorentina saranno sfide equilibrate: è una delle gare migliori che la competizione può offrire e chi passa andrà molto avanti. Era così quando con il Wolfsburg ho affrontato Inter e Napoli, è così ora. Saranno gare emozionanti: il nostro stadio sarà esaurito, e al ritorno i nostri tifosi potranno visitare una città di grande fascino. Al sorteggio sarei stato contento. Vogliamo andare più avanti possibile”.

Sousa – “Vincere porta l’abitudine di vincere, noi dobbiamo assimilare questo tipo di mentalità perché riesce a farti vincere anche quando non giochi bene. Poi dipende dai momenti della stagione, dagli impegni e da tanti altri fattori. A questo punto della stagione è chiaramente una partita importante, non solo per noi, ma per tutto il calcio italiano. Che formazione vedremo per Monchengladbach-Fiorentina? La base sarà quella che stiamo presentando ultimamente, all’interno dei nostri principi di gioco. Non è il modulo o il sistema di gioco che cambia le dinamiche del nostro gioco. Avremo di fronte una squadra che ha collezionato ottimi risultati negli ultimi tempi, anche senza una punta di peso al centro dell’attacco. Dovremo stare molto attenti ed essere in grado di competere ai loro ritmi di gioco. Questa si preannuncia come una delle sfide più belle dell’Europa League, chi passa avrà grandi chance di arrivare in fondo al torneo. Vedo i ragazzi fiduciosi e ambiziosi e sono consapevoli che la partita si gioca sui 180 minuti”.

Le formazioni ufficiali di Monchengladbach-Fiorentina:

Monchengladbach (4-4-2): Sommer; Christensen, Vestergaard, Wendt, Jantschke; Johnson, Dahoud, Kramer, Herrmann; Hazard, Stindl. All. Hecking.

Fiorentina (3-4-2-1): Tatarusanu; Gonzalo Rodriguez, Sanchez, Astori; Olivera, Badelj, Vecino, Tello; Bernardeschi, Borja Valero; Kalinic. All. Sousa.

Stefano Mastini  

SHARE