Juventus-Palermo 4-1, Dybala è una Joya per gli occhi

Juventus-Palermo 4-1, Dybala è una Joya per gli occhi

Juventus Palermo tabellino pagelle – La Joya incanta lo Juventus stadium con una punizione da sogno, doppietta e assist per Higuain

La Juventus si presenta alla sfida con il Palermo con un record di 28 vittorie consecutive allo Juventus Stadium. Ai rosanero quindi l’arduo compito di interrompere questo incredibile ruolino di marcia, che sta prendendo le dimensioni di un intero campionato. Ma i bianconeri non hanno nessuna intenzione di cedere un millimetro e sono ben consapevoli che i campionati si vincono soprattutto con queste partite, come ricordato da Max Allegri alla vigilia. Juventus-Palermo è inoltre la 300^ partita di Leonardo Bonucci con la maglia della Vecchia Signora, un traguardo importante per un ragazzo arrivato come una giovane promessa e diventato ora uno dei migliori difensori al mondo.

Marchisio e Dybala in gol tra passato e presente

La partita inizia subito con la Juventus che preme il Palermo nella propria area di rigore. Prosegue il momento sfortunato di Dybala che al 4° minuto colpisce il palo a portiere battuto su punizione. Per i rosanero però il gol subito è semplicemente rimandato alla punizione successiva: al 13° su punizione Dani Alves pesca in area Higuain che calcia contro Posavec, ma sulla respinta Marchisio appoggia agevolmente il pallone in rete. Il Principino passa dal grave infortunio subito all’andata con il Palermo al gol ritrovato proprio contro i siciliani.

La reazione dei rosanero è immediata e porta la firma del solito Nestorovski che però questa volta, a differenza della sfida in nazionale, viene respinto da Buffon. La Juve gestisce, ma cala la tensione e fa molti errori di disattenzione. E il pericolo più grande arriva proprio da una disattenzione di Dani Alves che dopo l’assist sul primo gol ne regala uno anche a Balogh. L’attaccante ungherese però viene letteralmente stoppato, per utilizzare un termine cestistico, da uno strepitoso Asamoah. I siciliani non segnano e allora la Vecchia Signora trova il raddoppio, ancora su punizione. Questa volta Dybala calcia con i giri giusti sopra la barriera e batte Posavec. Digiuno finito per la Joya contro il suo passato e Juventus che rientra nello spogliatoio sul risultato di 2 a 0.

La Juventus è in super HD

Allegri da un occhio alla Champions e toglie Khedira inserendo Lemina, un altro giocatore che deve ritrovare il ritmo partita e confidenza con il gioco. Il tecnico toscano però non è felice di come la sua squadra gestisce la partita e si arrabbia con i propri giocatori. La reazione bianconera allora si fa sentire, Dybala riceve palla tra le linee e pesca magnificamente Higuain che con lo scavetto supera il portiere rosanero e trova il 19esimo centro in serie A. 3-0 e risultato ancora più in ghiaccio.

Diego Lopez prova a reagire mettendo in campo Embalo e Diamanti, dando fisicità e soprattutto maggiore qualità per impensierire la difesa bianconera. La Juve dal canto suo continua a controllare la partita e al minuto 89° Higuain si invola in contropiede e poi restituisce il favore a Dybala con un assist di tacco fantascientifico. La Joya inchioda Posavec con il piattone e segna la sua doppietta. Il Palermo trova però il gol della bandiera a fine gara su calcio piazzato, con il gol di testa di Chochev. Una Juve che entra negli spogliatoi troppo presto e i rosanero fanno subito uno squillo. Finisce quindi sul 4-1, e con la 29^ vittoria consecutiva allo Juventus Stadium dei bianconeri.

Juventus-Palermo Tabellino pagelle

Formazione e voti

Juventus (4-2-3-1):Buffon 6.5, Dani Alves 6, Benatia 5.5, Bonucci 6, Asamoah 6.5, Khedira 6 (45° Lemina 5), Marchisio 6.5 (75° Rincon 6), Sturaro 6.5 (70°Cuadrado 6), Dybala 8, Pjaca 6, Higuain 7. all. Massimiliano Allegri 6.5

Palermo (4-3-3): Posavec 5.5, Rispoli 6,  Goldaniga 5.5, Andelkovic 6, Aleesami 6, Jajalo 5 (50° Sunjic), B. Henrique 5, Chochev 6.5, Sallai 5 (71° Embalo 6) , Nestorovski 6, Balogh 5.5 (82° Diamanti 6.5). all. Diego Lopez 5.5

Ammoniti: Goldaniga (4°), Marchisio (36°)

Espulsi:

Marcatori: Marchisio (13°), Dybala (40°), Higuain (63°), Dybala (89°), Chochev (90°)