SHARE
\Manchester City-Monaco - Fonte: Manchester City Twitter
Manchester City-Monaco - Fonte: Manchester City Twitter

Manchester City Monaco – Rimonta da urlo per Guardiola, Falcao sbaglia il penalty e rianima gli inglesi.

Guardiola stupisce tutti e si presenta alla grande notte dell’Etihad con Fernandinho basso a sinistra in posizione di terzino, Tourè in mezzo a fare male e De Bruyne in posizione di play a tutto campo, per un 3-5-2 mix tra velocità inglese e tattica continentale. Pronti via, a stupire sono le frecce dei Citizens: Sané e Silva vanno via come vogliono agli avversari, a mancare semmai è il Kun Aguero, che al 20′ spreca una ghiottissima palla gol. Al 26′, l’ex Schalke 04 sfugge alle cure di Sidibè, penetra in area e libera per l’accorrente Sterling, portando in vantaggio i suoi.

I padroni di casa non hanno il tempo di festeggiare che arriva subito la doccia gelata, El Tigre Falcao viene pescato benissimo in area dal cross al bacio di Fabinho e in tuffo batte Caballero. Al 40′ ci pensa poi uno scatenatissimo Mbappé a completare la rimonta: su azione di contropiede, è bella la sua volata in solitaria con annessa bomba di collo pieno che piega le mani al portiere degli inglesi.

Radamel Falcao, Manchester City-Monaco - Fonte: Monaco Twitter
Radamel Falcao, Manchester City-Monaco – Fonte: Monaco Twitter

La rimonta del City

Gli uomini di Guardiola fanno rientro in campo e appaiono rigenerati. Il tecnico iberico ridisegna il modulo degli inglesi in un più consono 4-1-4-1 e la fortuna aiuta i suoi: prima Falcao si fa ipnotizzare da Caballero – facendosi perdonare l’errore sul primo centro del colombiano -, poco dopo Aguero infila la difesa monegasca e colpisce a secco Subasic che si lascia sfuggire il pallone, per la più classica delle topiche. Di lì in poi si scatena la torcida e tutte e due le squadre vogliono vincere e strafare, con Falcao in serata di grazia che si inventa una giocata da urlo: pescato in area, non ci pensa due volte e con uno scavetto d’autore batte Caballero.

Il City traballa ma non crolla e si riprende dieci minuti più tardi grazie a due palle inattive, prima Aguero in girata, poi Stones in mischia ribaltano il risultato per quella che l’Etihad saluta come un’impresa – ad un certo punto – insperata. Il sigillo finale è di Sané, straordinaria la regia di Silva per Aguero che al centro trova l’ex Schalke che deve solo appoggiare in rete. Ritorno adesso tutto da vivere per entrambe le squadre: i tre gol al passivo siglati dai monegaschi lasciano aperto ogni scenario possibile.

Tabellino

Manchester City-Monaco 5-3 (primo tempo 1-2)

Manchester City (4-2-3-1): Caballero; Sagna, Stones, Otamendi, Fernandinho (62′, Zabaleta); Yaya Tourè; Sanè, David Silva, De Bruyne, Sterling (89′, Jesus Navas); Aguero (86′, Fernando). All. Guardiola.

Monaco (4-2-3-1): Subasic; Sidibè, Raggi, Glik, Mendy; Fabinho, Bakayoko (88′, Dirar); Bernardo Silva (84′, Moutinho), Lemar, Mbappè (79′, Germain); Falcao. All. Jardim.

Gol: Sterling 26′, Falcao 32′, Mbappé 40′, Aguero 58′, Falcao 60′, Aguero 71′, Stones 77′, Sané 82′

Ammoniti: Glik, Sidibè, Aguero, Fernandinho, Otamendi, Falcao, Bernardo Silva, Fabinho

Espulsi:

Stefano Mastini  

SHARE