SHARE
Hernanes Cina
Hernanes Cina Hebei Juventus fonte: profilo twitter @hernanes

Lite Bonucci-Allegri – Dalla Cina interviene anche Hernanes, che difende a spada tratta tecnico e società bianconera.

L’avventura di Hernanes con la maglia della Juventus è stata contraddistinta da alti (pochi) e bassi e si è conclusa dopo un anno e mezzo con il passaggio del centrocampista brasiliano ai cinesi dell’Hebei China Fortune per la cifra di 8 milioni di euro più di 2 di bonus. Intervenuto ai microfoni di Sky, l’ex Inter e Lazio ha detto la sua sulla lite Bonucci-Allegri, culminata con l’esclusione del difensore azzurro dalla sfida di Champions League contro il Porto. Nonostante un’esperienza non certo esaltante, Hernanes si è schierato totalmente dalla parte del tecnico e della società bianconera, spezzando una lancia a favore della serietà e della professionalità del club,

Quando sono arrivato alla Juve, ero arrivato in un posto dove volevo essere, che non è una squadra di calcio, è un’azienda. E’ difficile avere nel mondo del calcio un approccio così. C’è la società, ci sono i ruoli. E chi non li rispetta o non si adegua deve subire le sanzioni dai superiori. A me questo tipo atteggiamento piace molto, perché tutti devono rispettare le regole.

Quanto ad Allegri, Hernanes ha sottolineato la correttezza del tecnico livornese, del quale serba un buon ricordo a dispetto dello scarso impiego sotto la sua egida. Il brasiliano rimpiange il fatto di avere avuto poche chance per mettersi in mostra con continuità, ma allo stesso tempo ha apprezzato l’onestà con cui Allegri gli ha sempre spiegato la sua posizione all’interno della rosa bianconera. Dalla parte dell’ex allenatore del Milan del resto, ci sono i risultati eccellenti ottenuti alla guida della Juventus.

Non gli rimprovero nulla, ha fatto le sue scelte e le rispetto. Non ero la sua prima opzione ma i risultati gli hanno dato ragione. Purtroppo giocavo poco.


SHARE