SHARE
Valentino Rossi 2017 - Fonte: Twitter @ValeYellow46
Fonte: Twitter @ValeYellow46

Dopo aver festeggiato i 38 anni, Valentino Rossi è stato protagonista dell’ultima puntata de “Le Iene”. Due inviati del programma in onda su Italia 1 hanno intervistato il nove volte campione del mondo davanti ad una console. Sfida in una gara di MotoGp ai videogame e domande pepate per distrarre Valentino. “Sarebbe bello ricominciare la carriera, più che altro perché avrei 16 o 17 anni. Cambierei tanti errori, gare buttate via, Mondiali. Vincerei i due mondiali di Valencia. Tra Biaggi, Marquez e Lorenzo, scelgo il primo tra chi mi ha fatto più arrabbiare. Con Biaggi c’è stata una grande rivalità, quindi forse direi Biaggi. La volta invece che più ha fatto arrabbiare papà Graziano è stato “da piccolino i carabinieri mi hanno ritirato lo scooter . Quando sono tornato a casa ho detto che mi avevano ritirato lo scooter e Graziano era già abbastanza arrabbiato. Ho preso l’ape e il giorno dopo mi hanno ritirato anche l’ape. Lì si è arrabbiato moltissimo”. Rossi ha anche manifestato voglia di paternità, ma non è ancora arrivato il momento giusto: “Mi piacerebbe prima o poi. Facendo questa vita è sempre difficile”.

Per il futuro Valentino Rossi intende rispettare il contratto di due anni con la Yamaha. E poi ricorda i primi tempi di carriera: “Nel paddock non è più come i vecchi tempi. Quando ero piccolo io c’era più nonnismo. Adesso i piloti giovani che arrivano sono più spavaldi. Hanno meno rispetto per i vecchi. Dei 9 campionati Mondiali il più bello è stato il primo con la Yamaha.”

SHARE