SHARE
Fonte @UEFAcom_it

Sassuolo-Milan – Eusebio Di Francesco e i suoi giocatori infuriati con l’arbitro Calvarese dopo la sconfitta patita per mano del Milan al Mapei Stadium.

Un rigore concesso (e sbagliato) ma anche de negati, cui va aggiunto il doppio tocco di Carlos Bacca in occasione di un altro rigore, quello concesso al Milan che ha deciso il match. C’è tutto questo nel calderone di Sassuolo-Milan, partita attesissima dal punto di vista arbitrale per mille motivi. Dall’arbitraggio non perfetto di Guida nella gara d’andata vinta dal Diavolo con un rocambolesco 4-3 in rimonta ai recenti torti lamentati da Vincenzo Montella in conferenza stampa.

Atmosfera incandescente dunque, divenuta un vero e proprio incendio al fischio finale. Stando a quanto riportato da Massimo Veronelli di Premium Sport infatti, il nervosismo in casa Sassuolo sarebbe salito alle stelle al triplice fischio di Calvarese. Il giornalista di Premium Sport ha segnalato la rabbia di Eusebio di Francesco “Devono avere il coraggio di stare zitti”, cui ha fatto seguito Federico Peluso: “E hanno il coraggio di dire che sono in credito“.

Di Francesco ha rincarato poi la dose ai microfoni di Premium Sport. Il tecnico abruzzese è parso veramente infuriato nei confronti dell’arbitro Calvarese, con il quale aveva già il dente avvelenato dallo scorso ottobre, in occasione della sconfitta del Sassuolo all’Olimpico contro la Lazio. Allora il fischietto di Teramo convalidò ai biancocelesti una rete in fuorigioco.

Quando io lavoro male mi mandano a casa, con Calvarese contro la Lazio abbiamo subito un goal in fuorigioco di due metri.

Dopo lo sfogo Di Francesco ha provato a passare oltre agli episodi arbitrali, sottolineando i demeriti della sua squadra al netto delle polemiche per la direzione di Calvarese.

Non voglio parlare di questi episodi, sono un allenatore e vorrei commentare il gioco. Noi non siamo stati bravi e lucidi nella manovra

LA RISPOSTA DI MONTELLA


SHARE