SHARE
Milan-Lazio, Gianluigi Donarumma - Serie A
Milan-Lazio, Gianluigi Donarumma - Serie A

Donnarumma Raiola Milan- L’agente del portierone rossonero vuole maggiore chiarezza sul futuro del club prima di rinnovare il contratto del suo assistito

Il fenomeno classe ’99 è l’uomo su cui si dovrà costruire il Milan che verrà. Pochi dubbi su questo, ma chi invece è più attanagliato dall’incertezza è l’agente più famoso del calcio italiano: Mino Raiola. È lo spauracchio di ogni tifoso, perché la nomea di Raiola è quella di uno che ama portare i suoi assisti di squadra in squadra dietro lauto compenso. Il suo manifesto ideologico è Zlatan Ibrahimovic, genio assoluto e attaccante fenomenale, che nella sua carriera ha vestito rispettivamente le seguenti maglie: Ajax, Juventus, Inter, Barcellona, Milan, Psg e Manchester United. Poco spirito di appartenenza e valorizzazione massima dei propri assistiti sono i capisaldi del pensiero raioliano, e per Donnarumma il discorso non cambia.

18 anni di cuore rossonero

Gigio Donnarumma però, a differenza di molti assistiti di Raiola, è molto legato al suo club. Il Milan infatti è la squadra del cuore del portierone che ha appena compiuto 18 anni. Un legame affettivo che Gigio non smette mai di ricordare, con il bacio allo stemma che arriva dopo ogni vittoria. Ma il futuro del Milan è più incerto che mai e un lupo di mare come Raiola non vuole certo farsi prendere alla sprovvista, per cui non si parla di rinnovo fino a che non si potrà avere un’idea del Milan che verrà. A dichiararlo è lo stesso Mino alla festa per i 18 anni del numero 99 rossonero.

Non ho sentito nessuno del nuovo Milan, per me il Milan è rappresentato da Galliani quindi non ho nessun elemento per parlare del nuovo Milan. Il ragazzo fa il suo e io faccio il mio, questi sono i patti chiari, quindi io devo vedere il suo futuro e le sue possibilità, poi la scelta la fanno i giocatori stessi. Credo sia doveroso vedere da parte mia prima che Milan sarà. È la domanda più importante che voi non vi fate, vi state concentrando tutti sul rinnovo e non su che Milan sarà.

Questi sono i dubbi di Mino Raiola, che però una certezza su Donnarumma ce l’ha. Milan avvisato, mezzo salvato.

Merita un grande Milan? No, una grande squadra. Io non sono sposato con nessuno, il mio lavoro non è essere tifoso di una squadra.

SHARE