SHARE
Radja Nainggolan, Roma - Fonte: Twitter AS Roma
Radja Nainggolan, Roma - Fonte: Twitter AS Roma

Nainggolan Roma Oscar- Il tuttocampista belga stende anche l’Inter con una doppietta e trascina i giallorossi all’inseguimento della Juventus.

La stagione di Radja Nainggolan è sempre più da premio Oscar. Il belga sta diventando partita dopo partita il vero giocatore chiave della Roma di Spalletti. Un giocatore che per caratteristiche avrebbe dovuto ambire al massimo al premio di miglior attore non protagonista, che nel calcio equivale a chi fa il lavoro sporco in mezzo al campo e che poi non si prende le copertine. Il belga invece è il principale candidato per il premio di maggior prestigio: miglior attore protagonista. Il premio riservato a colui che più di tutti rapisce l’immaginario degli spettatori, che nel segreto dei loro cuori vorrebbero essere lui. In questo momento in Serie A l’uomo che sta dominando la scena è certamente il guerriero giallorosso.

Hollywood il premio di miglior attore protagonista va a Casey Affleck per Manchester by the sea, mentre il Manchester United vince la Coppa di Lega inglese. Quello stesso United che in estate ha dominato il palcoscenico del calciomercato con colpi (di scena) roboanti e ingaggiando i migliori attori in circolazione per andare incontro ad un sicuro blockbuster. Ai radar dei diavoli rossi però è sfuggito l’interprete che più di tutti avrebbe cambiato il volto dell’attuale stagione, colui che a suon di galoppate, ferocia agonistica e cannonate sta oscurando il sole ai propri avversari. Nainggolan sarà probabilmente uno dei protagonisti del prossimo calciomercato, perché ogni squadra ha bisogno di un guerriero con la cresta gialla che scateni l’apocalisse.

Il Gladiatore Nainggolan

Il Radja Nainggolan di Cagliari era un buon giocatore, un incontrista con spiccate tendenze da rubapalloni e discrete doti offensive. Nulla di eccezionale quindi, tanto che la Juventus ha deciso di non continuare l’asta al rialzo con Roma e Inter. La trasformazione del calciatore belga, che da centrocampista è divenuto tuttocampista ha dell’eccezionale. Come non era possibile immaginare che Matthew McConaughey potesse passare da Come farsi lasciare in 10 giorni  all’interpretazione sublime in Dallas Buyers Club.

Il Nainggolan 2.0 è un assoluto trascinatore. A Roma un tipo così non lo si vedeva dall’epoca de Il Gladiatore. Il belga è un’animale da palcoscenico, più la partita è importante e più si esalta. Nel posticipo di ieri sera contro l’Inter era letteralmente indemoniato, tanto che dopo il secondo gol Pioli pare abbia contattato L’Esorcista perché Medel e Murillo non potevano farci più nulla. Troppo forte e troppo feroce, come nell’azione del secondo gol quando dopo una galoppata di 58 metri ha scaricato un siluro a 99km/h verso la porta di Handanovic. Con la doppietta all’inter ha dimostrato ai nerazzurri di aver sbagliato a non puntare su di lui, come Massimo Decimo Meridio ha avuto la sua vendetta.

Il 2017 di Radja

Il nuovo anno di Nainggolan è iniziato all’insegna del gol. Con le due reti alla Scala del Calcio ha messo a segno il 5° gol di fila, portando a quota 12 le sue marcature stagionali di cui 9 in campionato. Numeri da attaccante per un giocatore che invece agisce in mezzo al campo, ed è il primo uomo di rottura della manovra avversaria. Dopo la vittoria di ieri la sua Roma stacca il Napoli e si conferma come unica inseguitrice della Juventus capolista, per un campionato che non ha ancora niente di scontato. A fine partita Radja, dopo aver trascinato i suoi compagni in campo, li carica anche fuori:

Stiamo dimostrando di meritare di essere dove siamo. Abbiamo giocato una grande partita contro una grande squadra. Vincere qua non è facile, penso che abbiamo meritato questi tre punti. Sapevamo il risultato del Napoli, la Juventus continua a vincere, noi dobbiamo andare avanti con le vittorie. Siamo soddisfatti aver staccato un po’ il Napoli in classifica. Ora c’è il Derby, una partita sempre difficile ma siamo pronti. Bisogna migliorarsi partita dopo partita.