SHARE
Nainggolan Inter Roma
fonte foto: twitter profilo As Roma

La Roma ha concesso pochissimo agli esterni dell’Inter. La strategia di Spalletti di inserire Juan Jesus dal primo minuto ha pagato.

Una doppietta di Nainggolan e il calcio di rigore trasformato da Perotti nel finale condannano l’Inter.  Nella sfida contro la Roma Pioli opta per un modulo inedito con Medel centrale di difesa in mezzo a Murillo e D’Ambrosio. Sulle fasce agiscono Candreva a destra e Perisic a sinistra, mentre in mezzo al campo spazio a Kondogbia e Gagliardini. Alle spalle dell’unica punta Icardi giocano la coppia di trequartisti formata da Joao Mario e Brozovic. Spalletti, invece, schiera la difesa a tre con Manolas, Fazio, Rudiger con Bruno Peres a destra e Juan Jesus, a sorpresa, sull’out sinistro. Nella zona centrale del campo giocano Strootman e De Rossi con il jolly Nainggolan che si abbassa in fase di non possesso nei tre centrocampisti ed attacca sull’out sinistro. In avanti Salah con Dzeko.

La mossa di Spalletti

Sapevamo che Perisic, che ha giocato con Dzeko al Wolfsburg, poteva fare tutta la fascia. Ho messo Jesus per controllare Candreva e mi serviva anche per far uscire Murillo, anche se avessi messo Palmieri doveva fare la stessa cosa. Jesus è stato straordinario tatticamente, quel buco lì doveva restare libero per Nainggolan e Dzeko”, le dichiarazioni di Luciano Spalletti a Mediaset Premium.

Proprio il terzino brasiliano, ex di turno, si comporta alla grande contro un rivale ostico come l’ex biancoceleste Candreva. In fase di scalata Juan Jesus esce su Candreva e Manolas copre le spalle prendendo in consegna Joao Mario che parte dalla zona centrale per attaccare sulla zona destra.

 

Ancora una volta Juan Jesus va a prendere altissimo Candreva anche nella metà campo avversaria. L’esterno nerazzurro scivola e la Roma riconquista la palla.

via GIPHY

 

I numeri di Radja Nainggolan

https://twitter.com/Squawka/status/836162824351137792

 

SHARE