SHARE
Ferrari Formula 1
Ferrari 2017 Marchionne, fonte: twitter @ScuderiaFerrari

Marchionne Ferrari Barcellona- Il numero uno della Ferrari, Sergio Marchionne, rompe il silenzio stampa del Cavallino e commenta il debutto stagionale nei test di Barcellona.

Doveva essere la stagione del “profilo basso”, ma in casa Ferrari il primo a fremere per il debutto stagionale è proprio il presidente Sergio Marchionne. Il numero 1 del Cavallino, scottato dalle dichiarazioni d’intenti senza riscontro in pista dello scorso anno, aveva imposto l’austerità come caposaldo della stagione 2017. Dalla presentazione quasi sotto traccia della nuova SF70-H al silenzio stampa al termine della prima giornata di test, è evidente in casa Ferrari l’intento di volare basso per poi, semmai, rialzare la testa a tempo debito.

L’entusiasmante debutto nei test di Barcellona ha però risvegliato l’orgoglio dello stesso presidente Ferrari che, intervenuto all’inaugurazione della mostra “Driving with the stars” a Modena, ha rotto il silenzio stampa esprimendo la propria soddisfazione per il lavoro svolto in questi primi approcci alla stagione.

La nuova Ferrari è più potente di sicuro. Sono contento, da quello che ho visto ieri. Le previsioni che avevamo fatto si sono poi avverate. Il comportamento della macchina in pista ha dato risultati in linea con le aspettative. Un passo avanti enorme rispetto a dove eravamo l’anno scorso. Siamo ottimisti anche se non so se vincerà il campionato.Ma non ci dobbiamo vergognare quest’anno, ed è importante.

VOGLIA DI FESTEGGIARE

L’entusiasmo iniziale ha però lasciato immediatamente spazio al realismo. Le delusioni degli ultimi anni e, soprattutto, di un 2016 disastroso sono ancora fresche, per questo Marchionne predica calma e lucidità in vista del nuovo assalto al titolo piloti che manca dal 2007. L’avvio è sicuramente incoraggiante e la voglia di celebrare al meglio i 70 della Ferrari è tanta, ma il presidente sembra avere imparato la lezione dello scorso anno.

Quest’anno vorrei festeggiare anche in Formula 1, vorrei farlo volentieri. Facciamo lavorare i ragazzi, sono contento di quello che hanno fatto. Poi, ovviamente, quest’anno c’è un programma importante su cui si sta lavorando per il 70esimo… si vedrà durante l’anno.

 

SHARE