SHARE
Lazio-Roma, Coppa Italia - Fonte: AS Roma Twitter
Lazio-Roma, Coppa Italia - Fonte: AS Roma Twitter

Lazio Roma Coppa Italia – Milinkovic-Savic e Immobile ipotecano la finale di Coppa Italia.

È una Lazio più cattiva e risoluta del solito quella che scende in campo questo mercoledì di Coppa Italia, Milinkovic-Savic e Immobile le regalano una serata da urlo aggiudicandosi un derby tutto da vivere. Lazio-Roma inizia sotto i migliori auspici: da una parte la torcida inesausta di una Lupa che dimostra di essere in grande condizione psicologica, dall’altra la pronta ribattuta dei ragazzi di Inzaghi. Il tecnico biancoceleste opta per una formazione guardinga: Anderson fa il centrocampista aggiunto, mentre Milinkovic-Savic staziona sopra la cinta di metà campo a supporto delle sgroppate di Immobile.

Il primo squillo è giallorosso: Spalletti ha messo in campo una formazione fluida e dalla grande tecnica, e si fa presto a capirlo quando Dzeko si ritrova a tu per tu con Strakosha. Bravissimo il portiere biancoceleste nel disinnescare le palle profonde servite da Strootman e Paredes, proprio al 20′ salva i suoi togliendone una grondante di sangue dalla disponibilità di un Salah lanciato a rete. La Roma ha in mano il pallino del gioco, ma a colpire sono i laziali: Immobile e Milinkovic sono letali in contropiede, la palla arriva ad Anderson che raggiunge la linea di fondo e mette al centro sempre per il serbo che schiaccia in rete ad Alisson battuto.

La Roma tenta una timida risposta ma con scarsa riuscita. Pessima serata per Nainggolan, per  il quale Inzaghi ha costruito un argine sull’asse ParoloBiglia. Costretto ad abbassarsi, il Ninja finisce spesso per pestarsi i piedi con i suoi compagni rallentando la manovra della Lupa. Al rientro dagli spogliatoi, Spalletti tenta qualche cambio che possa risollevare la prova dei suoi uomini: Perotti ed El Shaarawy prendono il posto di Salah e di un impalpabile Paredes. È però la Lazio a prendere il sopravvento, i ragazzi di Inzaghi hanno un altro passo rispetto agli avversari, con gli esterni, Felipe Anderson prima e Keità poi, a dettare legge sui rispettivi dirimpettai. Al 78′, il senegalese si beve tutta la retroguardia di sinistra della Roma e crossa teso al centro dell’area dove Immobile deve solo appoggiare in rete.

Il tecnico di Certaldo comanda l’assalto finale, almeno per rendere meno difficile la gara di ritorno. Quando mancano cinque minuti dal 90′, c’è spazio anche per Francesco Totti che si prende in consegna tutti i caldi da fermo fino al termine dell’incontro, ma la presenza del “Capitano” non incide sull’esito dell’incontro. La Lazio esce dal campo con il pass per la finale in tasca, grande “lettura” da parte del tecnico laziale che ha preparato benissimo questo derby. Fondamentale la condizione atletica dei suoi ragazzi, con i giallorossi in difficoltà sugli strappi dei singoli negli uno contro uno.

Formazioni ufficiali Lazio-Roma:

Lazio (3-5-2): Strakosha; Bastos, de Vrij, Wallace; Basta, Parolo, Biglia, Milinkovic-Savic (91′, Murgia), Lukaku (80′, Crecco); Felipe Anderson (67′, Keita), Immobile. All. Inzaghi.

Roma (3-4-2-1): Alisson; Manolas, Fazio, Rudiger; Bruno Peres (86′, Totti), Paredes (62′, Perotti), Strootman, Emerson; Salah (69′, El Shaarawy), Nainggolan; Dzeko. All. Spalletti.

Gol: Milinkovic-Savic  29′, Immobile 78′

Ammoniti: Parolo, Rudiger, Strakosha, Biglia

Espulsi:

Stefano Mastini