SHARE
Firmino Liverpool
Roberto Firmino batte Cech e porta in vantaggio i Reds nella sfida tra Liverpool-Arsenal FOTO@premierleague twitter

Liverpool-Arsenal 3-1: cronaca e tabellino del match di Anfield

Dopo la scoppola con il Leicester, continua la stagione da roller-coaster per il Liverpool di Klopp. I Reds battono 3-1 l’Arsenal e tornano in corsa per la zona Champions. Ennesima sconfitta negli scontri diretti per i Gunners, la terza nelle ultime cinque partite. Attesa gogna mediatica per Wenger e le sue scelte iniziali, compresa la panchina per Alexis Sanchez.

Assolo Reds, super trio offensivo

La sfida di Anfield Road tra Liverpool-Arsenal sembra prendere una direzione ben precisa dopo pochi minuti. Ottimo approccio alla partita dei Reds, che spingono sulle corsie esterne e mettono in affanno la difesa ospite. Dopo poco meno di dieci minuti la squadra di Klopp passa in vantaggio. Solito cambio di fronte da una fascia all’altra e Mane serve in mezzo Firmino che batte Cech. Oltre ai meriti dei padroni di casa, davvero pessima la prova dell’Arsenal. Orfani di Sanchez, sorprendentemente in panchina, i Gunners quasi passeggiano in campo, in balia delle folate dei Reds.

Dopo aver sfiorato il gol in diverse circostanze, il Liverpool trova il raddoppio prima della pausa. Scambio di favori nel reparto offensivo di Klopp, dove questa volta è Firmino a servire l’assist per Mane. Grande lettura del brasiliano che, già in area di rigore, vede il taglio del compagno di squadra che fulmina Cech sul palo lungo. L’affiatamento tra i due si conferma ancora una volta come uno dei punti forti di questa squadra. Ancor più pesante l’assenza per quasi due mesi di Mane, impegnato in Coppa d’Africa.

Non basta Sanchez, il Liverpool fa festa

Al rientro in campo dopo l’intervallo arriva la mossa che tutti i tifosi dell’Arsenal bramavano. Fuori Coquelin e dentro Alexis Sanchez. Il Niño Maravilla cambia completamente volto alla squadra, ed è proprio lui a fornire lo splendido assist per il colpo sotto di Welbeck. A metà della ripresa Wenger rivede quasi completamente il suo schieramento iniziale. In campo Walcott e Perez, per un attacco più rapido e veloce rispetto alla coppia Giroud-Welbeck.

Il Liverpool perde diversi metri e si abbassa pericolosamente nella propria metà campo. Ancora una volta i padroni di casa dimostrano la scarsa propensione a gestire i vantaggi nel primo tempo. L’Arsenal attacca a testa bassa, ma evidentemente troppo tardivamente ed esponendosi pericolosamente al contropiede. Proprio in un’occasione del genere, al 90′ Wijnaldum sentenzia l’Arsenal. Azione manifesto del calcio di Klopp, ripartenza fulminea, rifinita alla grande dal centrocampista olandese. Vince il Liverpool, che torna momentaneamente al terzo posto in classifica.

Il tabellino

Liverpool-Arsenal 3-1

LIVERPOOL (4-3-3): Mingnolet; Clyne, Matip, Klavan, Milner; Wijnaldum, Can, Lallana; Mane, Coutinho (dal 90′) Origi, Firmino. All.: Jurgen Klopp.
ARSENAL (4-2-3-1): Cech; Bellerin, Mustafi, Koscielny, Monreal; Coquelin (dal 46’) Sanchez, Xhaka; Oxlande, Iwobi, Welbeck (dal 75′) Walcott; Giroud (dal 74′) Perez. All.: Arsene Wenger.
Reti: 9’ Firmino (L), 40’ Mane (L), 57’ Welbeck (A), 91′ Wijnaldum (L)
Ammoniti: Coquelin (A), Can (L), Xhaka (A)

SHARE