SHARE
Pep Guardiola, Manchester City - Premier League 2016/17
Pep Guardiola, Manchester City - Premier League 2016/17

Guardiola addio Manchester City – Dopo aver conquistato la semifinale di FA Cup, Pep Guardiola getta ombre sul suo futuro al Manchester City.

Pep Guardiola è l’uomo del calcio champagne ma anche quello dei messaggi criptici. La sua prima annata alla guida del Manchester City non sta andando come previsto e spesso e volentieri lo si vede col muso lungo o lo si ascolta rispondere stizzito alle domande dei giornalisti. Nella giornata di oggi i suoi ragazzi hanno sconfitto il Middlesbrough nei quarti di finale di FA Cup, ma al termine della partita ha rilasciato dichiarazioni che mettono in dubbio la sua permanenza alla guida dei Citizens.

I tifosi da anni sognano la Champions League, una competizione che spesso necessità di un pizzico di fortuna per essere vinta. Ma con la Premier League che sembra già saldamente nelle mani di Antonio Conte e del suo Chelsea, l’ex Barcellona sa bene che non sarà una FA Cup a placare la sete di gloria dei propri sostenitori: “Non dovessimo vincere nulla è chiaro che non potrà essere considerata in alcun modo una buona stagione. Sin da quando sono arrivato sono ben consapevole del fatto che un allenatore è legato ai risultati”.

Per questo motivo Guardiola, che storicamente fatica a rimanere per lunghi periodi alla guida dello stesso club, ha messo le mani avanti parlando di un suo possibile futuro lontano dal Manchester City. Il tecnico catalano è consapevole delle aspettative della gente nei suoi confronti e delle conseguenze che lo aspettano nel caso in cui non riesca a soddisfarle: Sono anche consapevole che, visto il mio passato, la gente si aspetta da me che continui a vincere titoli con le mie squadre. Verremo quindi giudicati sulla base di quello che vinceremo e nel momento in cui non dovessimo farlo so bene che non resterò qui per molto tempo.