SHARE
Lazio - Torino
Lazio-Torino (Foto: sito ufficiale www.torinofc.it)

Lazio-Torino tabellino pagelle – All’Olimpico il Monday Night tra biancocelesti e granata regala spettacolo.

Lazio-Torino chiude la 28/a giornata di Serie A. Un Monday Night in pieno stile inglese che mette di fronte due compagini a caccia del bottino pieno. I biancocelesti cercano un successo che consentirebbe a Biglia e soci di scavalcare nuovamente l’Inter e rimanere agganciati al treno Champions. I granata invece viaggiano a metà classifica e sono al momento privi di obiettivi. Lazio-Torino termina 3-1: decidono Immobile, Keita e Anderson.

Prove generali

Il tecnico di casa, Simone Inzaghi, privo di Marchetti schiera ancora Strakosha tra i pali mentre in attacco Savic, Lulic e Anderson supportano il bomber Ciro Immobile. È duello tra centravanti all’Olimpico: sul versante opposto infatti Mihajlovic si affida al Gallo Belotti aiutato dagli ex romanisti Iturbe e Ljajic. Il primo squillo del match è laziale, proprio con Immobile che gira al volo dal limite sfiorando il palo. Uno spavento iniziale che intimorisce un Torino che rimano per larghi tratti sulle sue. Sono infatti di Anderson e Lulic gli altri sussulti di una prima metà di frazione fin troppo spezzettata. La gara si riaccende alla mezz’ora con un sontuoso colpo di tacco di Felipe Anderson che spalanca la porta ad Immobile: il grande ex però si intimidisce e vede la sua conclusione ribattuta da un ben appostato Rossettini. La ghiotta occasione del centravanti campano carica la Lazio che nel finale di tempo attacca a testa bassa tenendo saldamente tra i piedi il pallino del gioco e concedendo al Toro solamente sporadiche ripartenze. Immobile prima e Ljajic poi fanno calare il sipario su un primo tempo vivo ma fermo sullo 0-0.

La perla di Keita

L’avvio di ripresa è interamente di marca biancoceleste: i padroni di casa infatti premono sin da subito sull’acceleratore facendo le prove generali del gol con Parolo. Al 56′ arriva quindi il vantaggio firmato da Immobile che trova la zampata vincente approfittando di un’incertezza di De Silvestri sul secondo palo. L’1-0 carica a molla i ragazzi di Inzaghi che gestiscono senza particolari rischi, non disdegnando anche l’affondo a caccia del raddoppio. Mihajlovic dal canto suo non si arrende e lancia nella mischia anche Maxi Lopez cambiando modulo e passando al doppio centravanti. Meno di dieci minuti e la mossa paga con l’argentino ex Catania che di testa tramuta in rete una punizione di Iturbe. Immediata la risposta della Lazio che attacca a pieno regime squillando prima con Immobile e poi con Parolo senza però inquadrare la porta. Inzaghi si gioca quindi il tutto per tutto schierando Keita al posto di Biglia e alzando ancora il baricentro dei suoi. Ancora una volta la mossa coraggiosa paga presto i suoi dividendi: proprio Keita Baldè infatti regala il successo ad Inzaghi con un destro a giro da favola che incenerisce Hart sul palo lontano. Nel finale c’è tempo anche per il punto esclamativo di un ottimo Felipe Anderson. Dopo 3 minuti di recupero Lazio-Torino termina 3-1.

Lazio-Torino tabellino e pagelle

LAZIO-TORINO 3-1

Marcatori: 56′ Immobile (L), 72′ Maxi Lopez (T), 87′ Keita (L). 90′ Felipe Anderson (L)

LAZIO (4-2-3-1): Strakosha 6; Basta 6,5, De Vrij 6 (46′ Wallace 6), Hoedt 6, Radu 6 (26′ Lukaku 5,5); Parolo 5,5, Biglia 6 (77′ Keita 7);  F. Anderson 7, Milinkovic-Savic 6, Lulic 6; Immobile 7. All. Inzaghi.

TORINO (4-3-3): Hart 5,5; De Silvestri 5, Rossettini 5.5, Moretti 5,5, Barreca 5,5; Benassi 5, Lukic 5, Baselli 5,5 (46′ Molinaro 5,5); Iturbe 5,5 ( 76’Iago Falque 6), Belotti 5,5, Ljajic 5 (64′ Lopez 6,5). All. Mihajlovic.

Ammoniti: Ljajic (T), Lukaku (L), Milinkovic-Savic (L)

Espulsi: –

Recupero: pt 3′, st 3′

SHARE