SHARE
Ciro Ferrara Wuhan Zall
Fonte: Twitter @OfficialCiro

CIRO FERRARA ESONERO – Un punto in due giornate di campionato. Un bottino magro per il Wuahn Zall che ha così deciso di sollevare dall’incarico il tecnico Ciro Ferrara. Un’esperienza breve per l’ex difensore di Napoli e Juventus, arrivato in Oriente con grandissime aspettative. L’allenatore ha pagato la scarsa capacità di immedesimarsi nel nuovo contesto calcistico, oltre al rendimento decisamente sotto la media della sua squadra. Tuttavia, le voci relative alla possibile separazione, si erano giù diffuse da qualche giorno perché le difficoltà gestionali di Ferrara erano apparse già chiare alla dirigenza del club che così, dopo l’ultimo risultato negativo, ha optato per l’esonero: “Confermiamo l’interruzione del rapporto. Lo ringraziamo per il contributo fornito e gli auguriamo ogni successo per il futuro”.  Si è rivelato determinante il primo gol realizzato nel campionato cinese da un’altra vecchia conoscenza del campionato italiano: Valeri Bojinov. È stato proprio l’attaccante bulgaro, con un suo guizzo a condannare il  Wuahn Zall e a provocare, di fatto, l’esonero del “povero” Ferrara.

Per l’ex difensore di Juventus e Napoli è il terzo esonero su quattro esperienze in panchina. Nel 2010 venne esonerato dalla Juventus e sostituito da Alberto Zaccheroni; nel 2012 fu ingaggiato dalla Sampdoria ma a dicembre venne sostituito da Walter Zenga. Dopo quattro anni l’approdo in Cina. Subentrato la scorsa stagione con la squadra al tredicesimo posto nella classifica, l’ha portata alla sesta piazza finale.

SHARE