SHARE
Vettel Hamilton Gp Cina 2017
Fonte: Twitter @F1

FORMULA 1 GP AUSTRALIA – La risposta di Lewis Hamilton è arrivata: 1-1 e palla al centro nel confronto con Sebastian Vettel, ora affiancato in vetta alla classifica mondiale di Formula 1. L’abbraccio a fine gara tra i due sottolinea tanto il rispetto reciproco quanto il desiderio di ritrovarsi presto a battagliare ruota a ruota. Un’eventualità tutt’altro che remota visto il sostanziale equilibrio tra Ferrari e Mercedes, ma soprattuto visti i sorpassi spettacolari che il Gran Premio di Cina ha saputo regalare agli appassionati di Formula 1. In attesa del prossimo week-end in Bahrein, ecco le pagelle dello spettacolare fine settimana cinese.

LE PAGELLE DEL GRAN PREMIO DI CINA DI FORMULA 1

Lewis Hamilton voto 10 – Dopo il trionfo ferrarista di Melbourne serviva una reazione forte e non se l’è fatto dire due volte. Week-end da campione consumato per il tre volte iridato, che per il momento sembra esaltarsi sotto la pressione imposta dalla Ferrari e da Sebastian Vettel. Superlativo in qualifica, consistente in gara. L’abbraccio con Vettel è una sorta di investitura per il tedesco: ora Hamilton ha un rivale che considera alla propria altezza.

Sebastian Vettel voto 10 – E’ evidentemente in stato di grazia. Il 4 volte campione del mondo nel corso del week-end cinese ha dimostrato ancora una volta di esaltarsi alla guida di una monoposto competitiva. Dopo il trionfo australiano mette in pista un altro fine settimana da fenomeno, infilandosi tra le due Mercedes in qualifica e non lottando seriamente per la vittoria soltanto per la sfortuna determinata dalla Safety Car. Pari voto con il vincitore perchè il sorpasso su Ricciardo è un capolavoro assoluto.

Max Verstappen voto 9.5 – Terzo dopo essere partito dalla sedicesima casella in griglia. Tanto basterebbe per giustificare il voto, ma c’è anche molto altro. A cominciare dalle 9 posizioni guadagnate nel solo primo giro, passando per la capacità di andare fortissimo in condizioni miste e fino ad arrivare alla batosta rifilata al compagno di box. Mezzo punto in meno rispetto ai primi due per l’errore che toglie a tutti gli appassionati un duello entusiasmante con Vettel.

Daniel Ricciardo voto 6 – Bravo in partenza ad infilare Raikkonen e a garantirsi una chance per lottare per il podio. La Red Bull sino ad oggi si è dimostrata molto al di sotto delle aspettative, ma lo stesso si può dire per lui. Dopo il disastro australiano, torna dalla Cina con le pive nel sacco per via della rimonta – con tanto di sorpasso subito – del sempre più ingombrante compagno di box.

Kimi Raikkonen voto 5 – Nonostante una buona qualifica, per la seconda gara di fila prende paga dal compagno di scuderia. Vista la differenza di prestazioni tra Ferrari, Mercedes ed il resto della truppa, chiudere al quinto posto è un fallimento. Il suo futuro è un tema sempre caldo tra tifosi e addetti ai lavori, volesse continuare a correre in Ferrari dovrebbe darsi una svegliata al più presto.

Valtteri Bottas voto 4 – In Australia aveva impressionato per il divario contenuto nel confronto con Hamilton. Sfortunato in qualifica ieri nonostante il distacco ridotto dal capoclasse, il vero disastro lo compie in gara. Il testacoda in regime di safety car che lo costringe a chiudere 6° è un errore da dilettante allo sbaraglio. Urge superare il momento con finnica freddezza e rimettersi in carreggiata, prima di essere divorato dal paragone con Hamilton.

Carlos Sainz voto 8 – Zitto zitto lo spagnolo sta mettendo in pista una consistenza degna di nota. A punti per la seconda gara di fila, azzarda le gomme da asciutto in partenza ed è aiutato dalla safety car che gli consente di ritrovarsi a ridosso delle posizioni di testa. Poi però è veloce e deciso nel portare a casa risultati importanti per il futuro: del team ma soprattutto suo.

Antonio Giovinazzi voto 5 – Giustamente elogiato dopo il buon risultato ottenuto in Australia con poco preavviso, merita una tiratina di orecchie per il doppio botto con cui lascia la Cina. Errori da giovane inesperto che ci possono stare, ma qualora dovesse avere altre opportunità, non dovranno ripetersi.

Sorpassi voto 10 e lode – Il circuito di Melbourne non poteva essere un vero banco di prova per il tanto atteso spettacolo in pista. Le sensazioni con cui piloti e tifosi salutano il fine settimana cinese sono invece ottime dal punto di vista dei sorpassi. Sembra che le nuove specifiche tecniche sfavoriscano il banale sorpasso da DRS e premino l’inventiva e la capcità dei piloti. Il Gran Premio di Cina 2017 ci ha regalato – grazie a Vettel e Verstappen – duelli e sorpassi che non si vedevano da anni. Evviva!