Atletico Madrid-Leicester 1-0, Griezmann decide l’andata

Atletico Madrid-Leicester 1-0, Griezmann decide l’andata

ATLETICO MADRID LEICESTER PAGELLE – La gara d’andata dei Quarti di Finale di questa edizione della Champions League fa sorridere gli spagnoli a danno degli inglesi. Atletico Madrid-Leicester finisce con un punteggio di misura ma va detto che gli uomini di Simeone avrebbero meritato di segnare almeno un’altra rete, data la mole di gioco prodotta nel corso della prima frazione di gioco. Una gara quasi totalmente dominata dai Colchoneros, che però non hanno saputo piazzare la zampata della sicurezza definitiva.

Ecco cronaca, tabellino e pagelle di Atletico Madrid-Leicester, gara di Champions League

Nel primo tempo l’Atletico Madrid parte molto forte e crea tante occasioni nel giro di pochi minuti. Schmeichel viene spesso impegnato ma per arrivare ad una segnatura bisogna attendere il 28′: Albrighton stende Griezmann in area e regala un calcio di rigore ai padroni di casa, che lo stesso attaccante francese trasforma. I ragazzi di Simeone continuano a premere, mentre gli inglesi si dimostrano assolutamente dominati soprattutto a centrocampo.

Ad inizio di seconda frazione l’Atletico sembra affidarsi maggiormente ad un possesso palla ragionato. Questo consente al Leicester di uscire un po’ dalla sua metà campo: Mahrez prova a fare qualcosa ma non sembra essere supportato adeguatamente dai compagni di squadra. Torres ha qualche occasione ma non riesce a freddare il portiere avversario. Shakespeare prova a cambiare qualcosa togliendo entrambi gli attaccanti titolari dal campo ma non riesce a trovare il pari. Di contro, per l’Atletico non c’è un’altra rete: Atletico Madrid-Leicester termina dunque 1-0. Tutto ancora aperto in vista del ritorno, con il Leicester che ha già abituato tutti ad imprese simili. Contro una squadra bravissima a difendersi come quella di Simeone, però, risulterà tutto più difficile.

Tabellino Atletico Madrid-Leicester

FORMAZIONI
ATLETICO MADRID (4-4-2): Oblak; Juanfran, Savic, Godin, Filipe Luis; Saùl, Gabi, Koke, Ferreira Carrasco (65′ Correa); Griezmann, Torres (75′ Thomas). All. Simeone

LEICESTER (4-4-2): Schmeichel, Simpson, Benalouane, Huth, Fuchs; Mahrez, Drinkwater, Ndidi, Albrighton; Okazaki (46′ King), Vardy (78′ Slimani). All. Shakespeare

AMMONITI: Albrighton, Benalouane, Huth (L)

MARCATORI: 28′ Griezmann

ARBITRO: Eriksson

Pagelle Atletico Madrid

Oblak 6 – Praticamente quasi inoperoso per tutta la partita, quando viene chiamato in causa risponde sempre presente senza troppi problemi

Juanfran 6 – Certamente non siamo di fronte alla migliore gara della carriera ma si batte molto per svolgere bene i suoi compiti, riuscendoci

Savic 6 – Sufficienza piena anche per il difensore ex Fiorentina, che riesce a contenere abbastanza bene i centravanti ospiti

Godin 6,5 – Nel primo tempo insieme ai compagni di reparto annulla totalmente Okazaki. Sempre benissimo sulle palle alte e nell’atteggiamento da leader

Filipe Luis 6,5 – Spinge molto sulla fascia sinistra dando grande aiuto a Carrasco. Bene anche sulle diagonali difensive e nella fase di retroguardia

Saùl 6 – Non un prodigio come in altre occasioni ma a centrocampo resta certamente brillante come pochi altri nel suo ruolo

Gabi 5,5 – Sparisce un po’ troppo spesso tra le pieghe della partita, a volte “volontariamente” ma altre meno, peccando di eccessiva timidezza

Koke 6,5 – Benissimo soprattutto quando cerca di imbeccare Torres. Di solito molto preciso e assolutamente tranquillo nella gestione della sfera

Carrasco 6,5 – In effetti è lui il pericolo numero uno per gli inglesi. Sempre pericoloso quando punta l’uomo e riesce a mettere il pallone dentro

dal 65′ Correa 5,5 – Non gioca una partita orribile ma non riesce ad incidere come fatto invece da Carrasco, restando nascosto nell’ombra

Griezmann 7 – Si procura il rigore e lui stesso lo realizza con assoluta freddezza. Poi qualche lampo di genio e molta, molta concretezza

Torres 6,5 – Sfortunato, perché sembra incredibilmente tornato indietro con gli anni a livello di prestazioni ma non riesce a trovare un gol che sarebbe stato meritato

dal 75′ Thomas 6 – Simeone lo inserisce per dare più muscolarità al centrocampo: lui lo ripaga con una buonissima e utile prestazione

Pagelle Leicester

Schmeichel 6 – Tanti interventi positivi, spiazzato invece dal rigore di Griezmann che a conti fatti risulta decisivi per questa gara d’andata

Simpson 5,5 – Non fa eccessive brutte figure ma l’asse Luis-Carrasco gli crea non pochi problemi in fase difensiva.

Benalouane 5,5 – Fa quasi strano credere che possa essere titolare in una squadra che gioca la Champions League dopo gli ultimi anni non proprio esaltanti. Soffre maledettamente Torres, si riprende un po’ nel finale evitando un paio di gol agli avversari

Huth 5,5 – Anche lui non proprio impeccabile, si fa anche ammonire e salterà la gara di ritorno, potenzialmente decisiva

Fuchs 6 – Forse l’unico a stento sufficiente della retroguardia inglese. Spesso Koke lo salta ma a volte lui ricambia il favore nelle folate offensive

Mahrez 6 – Non brillantissimo, prova comunque a creare qualche pericolo estemporaneo nei confronti di Oblak e dei suoi difensori. In alcune gare appare sprecato nel contesto in cui si trova.

Drinkwater 5,5 – Rispetto allo stato di forma dell’anno scorso sembra di vedere un altro giocatore. Ha molto difficoltà nel rincorrere gli avversari

Ndidi 5 – Qualcuno direbbe che è la brutta copia di Kantè. Alla fine è proprio questa zona di campo quella decisamente indebolita dopo il mercato scorso

Albrighton 4,5 – Prestazione horror in fase difensiva: concede lui il rigore a Griezmann e si becca anche il cartellino giallo. Errore decisivo

Okazaki 5 – Eccessivamente statico, vorrebbe fare a botte con i difensori avversari ma perde praticamente tutti i duelli in cui viene coinvolto

dal 46′ King 5 – Dovrebbe dare un cambio di marcia in attacco ma sembra vivere la stessa situazione d’impotenza che attanaglia i suoi compagni di reparto

Vardy 5 – Come sopra, con la differenza che almeno Okazaki qualche volta ci ha provato. L’inglese invece è parso un vero e proprio desaparecido.

dal 78′ Slimani s.v.