Home Europa League Il meglio e il peggio dei quarti di Europa League: Mourinho punzecchia...

Il meglio e il peggio dei quarti di Europa League: Mourinho punzecchia Conte

José Mourinho in Anderlecht-Manchester United - Europa League
José Mourinho in Anderlecht-Manchester United - Europa League

EUROPA LEAGUE  – Notte di rimonte ed emozioni nei quarti di Europa League. Il Celta Vigo fa la voce grossa in casa ribaltando il punteggio contro un Genk mai domo: un super Iago Aspas fa quello che vuole sulla trequarti segnando e facendo segnare i suoi. Fermati invece i Red Devils di Mourinho, bloccati in trasferta dall’Anderlecht che trova il gol del pari a tempo quasi scaduto con Dendoncker. Anche a Lione va di scena il sorpasso: i turchi del Besiktas passano in vantaggio con Babel ma si fanno raggiungere e superare in appena due minuti dal duo Tolisso-Morel con la supervisione dell’estremo difensore bianconero Fabricio. Bene anche l’Ajax in casa contro i tedeschi dello Schalke 04.

Europa League, il meglio e il peggio dei quarti di finale

Ajax – Schalke 04 2-0

A tutto Klaassen in quel dell’Amsterdam Arena. Il fuoriclasse olandese mette a segno una doppietta che ipoteca, di fatto, il passaggio del turno e lancia l’Ajax alle semifinali del torneo. La prima firma del classe 1993 avviene dagli undici metri, la seconda con un tocco di interno destro in drop. Tutto molto bello.

via GIPHY

Anderlecht – Manchester United 1-1

Nell’inferno del Constant Vanden Stock Stadium va di scena Anderlecht-Manchester United, con gli uomini di Mourinho che sembrano in grado di portarsi a casa la vittoria fino a cinque minuti dal termine. A realizzare il gol degli inglesi è Mkhitaryan, ben appostato davanti alla porta recuperando la ribattuta del portiere belga; a pareggiare ci pensa Dendoncker che mette incorna bene uno splendido cross dalla sinistra di Obradovic.

Lo Special One, al termine del match sposta l’attenzione sulla prossima gara di Premier League punzecchiando Conte e gli arbitri: “Spero che avremo più fortuna con gli arbitri. Giochiamo contro i leader, per qualche ragione lo sono e noi possiamo ancora finire tra i top 4”.

via GIPHY

Celta Vigo – Genk 3-2

Spagna a tutto gas in Europa. A passare all’onore delle cronache la bella prova in casa del Celta Vigo guidato da un ispiratissimo Iago Aspas. I padroni di casa vanno subito in svantaggio ma si riprendono in men che non si dica grazie alle giocate del loro trequartista: splendido il suo tacco a liberare Pione Sisto per il gol del pareggio, ancor più bello il tracciante con cui porta in vantaggio i suoi al 17′. Il 3-1 è firmato Guidetti, che si fa beffe degli avversari con un destro a pelo d’erba, nel finale arriva il gol del 3-2 di Buffel che tiene vive le speranze di passaggio del turno per il Genk.

via GIPHY

Lione – Besiktas 2-1

Altro giro, altra rimonta. Questa volta del Lione ai danni dei turchi del Besiktas. I bianconeri passano in vantaggio nella prima frazione di gioco con una schema su palla inattiva che manda Babel al tiro piazzato in piena area di rigore transalpina. Quando manca poco al 90′ si scatenano i padroni di casa: Tolisso agguanta il pari con un’incursione delle sue, spetta poi al portiere Fabricio tradire i suoi “incartandosi” in una giocata esasperata che regala la vittoria al Lione.

via GIPHY

Quarti di finale Europa League

AjaxSchalke 04 2-0 (23′, 52′ Klaassen [A])
AnderlechtManchester United 1-1 (37′, Mkhitaryan [M], 86′, Dendoncker [A])
Celta VigoGenk 3-2 (10′, Boetius [G], 15′, Pione Sisto [C], 18′, Iago Aspas [C], 38′, Guidetti [C], 67′, Buffel [G])
LioneBesiktas 2-1 (15′, Babel [B], 83′, Tolisso [L], 85′, Morel [L])

Stefano Mastini  

Previous articleNapoli, Gabbiadini poteva valere la lotta scudetto
Next articleInter-Milan in numeri: la storia del derby di Milano attraverso record e statistiche
Nato il primo Maggio dell'87, l'anno dei mostri sportivi Messi-Vettel-Sharapova, maremmano d'Albinia. Amante del bel calcio, della strategia e della tattica. Laureato in Informatica Umanistica e studente di Knowledge Management presso l'Università di Pisa, con lo spiccato interesse per i Social Network e la gestione di dati.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here