Sanchez principe di Wembley: Arsenal in finale, Guardiola sfortunato

Sanchez principe di Wembley: Arsenal in finale, Guardiola sfortunato

ARSENAL MANCHESTER CITY CRONACA – La seconda semifinale di FA Cup offre spettacolo, come spesso capita nel calcio inglese: Arsenal-Manchester City vede approdare all’ultimo atto della competizione i Gunners, che così sfideranno il Chelsea per la vittoria della Coppa. Tutto ciò al termine di una sfida tirata, conclusasi ai tempi supplementari dopo molte occasioni e il primo utilizzo del quarto cambio in una partita di calcio.

Ecco cronaca e tabellino di Arsenal-Manchester City, semifinale di FA Cup.

Prima frazione di gioco che si segnala per due gol annullati, uno a testa: prima Koscielny e poi Aguero avevano siglato l’1-1 virtuale. Molti dubbi sul gol non convalidato al City per via di una palla fuori su cross di Sané: la sfera non sembra essere uscita del tutto. La gara risulta equilibrata, nei primi 45′ le due squadre sostanzialmente giocano ad annullarsi e limitarsi il più possibile. Guardiola perde anche Silva per infortunio: lo spagnolo viene sostituito da Sterling.

Nel secondo tempo l’Arsenal sembra crederci un po’ di più, provando ad impostare una manovra più offensiva, con il City che con la palla tra i piedi si dimostra spesso troppo lento e impacciato. Appena trova un break, però, la squadra ospite passa: Touré ruba palla e serve Aguero, il Kun fredda Cech e il City prova a mettere un piede in Finale. L’Arsenal però non è d’accordo e dopo qualche minuto di pressione perviene meritatamente al pareggio con Monreal: il terzino spagnolo si inserisce sul secondo palo approfittando di un traversone di Oxlade-Chamberlain e pareggia i conti. Tutto peraltro era partito da un rinvio pessimo di Bravo con i piedi.
Il City si rilancia in avanti e dimostra molta poca fortuna oggi: prima colpisce un palo con Yaya Touré, poi è Fernandinho a cogliere la traversa di testa. Due occasioni colossali non concretizzate e gara che finisce ai supplementari.

Questione di fortuna

Guardiola perde subito Aguero e Fernandinho per problemi fisici: al loro posto ecco Delph e Fernando. La sfortuna però prosegue e lo fa nel modo più devastante possibile: Sanchez in mischia sigla il gol del 2-1 e il City va dunque sotto nel punteggio.

Nella seconda parte dei supplementari Guardiola mette dentro Iheanacho per trovare il pari, approfittando della regola che consente di avere una sostituzione in più nei supplementari in FA Cup. L’assedio dei Citizens non porta però a nulla – con Delph e De Bruyne che sprecano due grosse occasioni – e Arsenal-Manchester City termina 2-1: Wenger raggiunge la finale di coppa e si assicura, a prescindere, un posto in Europa League. Guardiola che vede sfumare la possibilità di vincere un titolo al primo anno in terra inglese.

Tabellino Arsenal-Manchester City

FORMAZIONI
ARSENAL (3-4-2-1): Cech; Gabriel, Koscielny, Holding; Oxlade-Chamberlain (105′ Bellerin), Ramsey, Xhaka, Monreal; Ozil (119′ Coquelin), Sanchez; Giroud (83′ Welbeck). All. Wenger

MANCHESTER CITY (4-2-3-1): Bravo; Jesus Navas, Kompany, Otamendi, Clichy; Yaya Touré, Fernandinho (100′ Fernando); De Bruyne, David Silva (23′ Sterling (105′ Iheanacho)), Sané; Aguero (99′ Delph). All. Guardiola

AMMONITI: Sanchez (A) – Fernandinho, De Bruyne, Touré, Delph, Otamendi (M)

MARCATORI: 62′ Aguero (M), 72′ Monreal, 101′ Sanchez (A)

ARBITRO: Pawson