SHARE
Salah El Shaarawy Pescara-Roma
Fonte: Twitter @OfficialASRoma

Pescara-Roma cronaca tabellino – Un verdetto e mezzo: il Pescara retrocede aritmeticamente in serie B con cinque giornate di anticipo e la Roma, a più quattro sul Napoli e in vantaggio negli scontri diretti con gli azzurri, ipoteca il secondo posto e dunque l’accesso alla Champions diretta. Conseguenze dell‘uno a quattro maturato all’Adriatico-Cornacchia. Un risultato propiziato dalle reti messe a segno sul finire del primo tempo da Strootman e Nainggolan e dalla doppietta realizzata nella ripresa da Salah. Nel finale il guizzo di Benali, decisivo per le statistiche: è suo il quarantottesimo gol del trentatreesimo turno di serie A. Era dalla quinta giornata della stagione 1992-1993, che in virtù delle 18 squadre prevedeva però una partita in meno. Curiosamente anche allora Zeman – allenatore del Foggia – perse 1-4.

LA CRONACA DEL MATCH

Sette conclusioni verso la porta dopo quindici minuti. Partenza senza botto ma almeno minacciosa quella della Roma, da subito padrona del campo ma incapace di trovare la via della rete. Dopo 3′ sblocca la contesa Salah, pizzicato in millimetrica posizione di fuorigioco. Gol annullato ma il canovaccio è presto svelato: gli ospiti dettano legge mentre il povero Pescara, in barba alle idee di Zeman, prova a pungere di rimessa. Trema al 15′ la traversa colpita da Nainggolan su splendida imbeccata di Paredes. Il gol è nell’aria e al 44′ Strootman, da pochi passi, deposita in rete un assist al bacio di El Shaarawy, migliore in campo per distacco. Il Pescara accusa il colpo, Dzeko si traveste da uomo assist e Nainngolan trafigge agevolmente il povero Fiorillo. Partita finita con quarantacinque minuti di anticipo ma il sigillo definitivo arriva ad inizio ripresa con una bella conclusione di Salah dal limite dell’area di rigore. Il Pescara non c’è più, la Roma dilaga e serve il poker ancora con l’attaccante egiziano, servito da El Shaarawy, autore di tre assist. Nel finale reazione d’orgoglio del delfino: Benali punisce Szczesny con un preciso rasoterra e Biraghi timbra il palo con un bel sinistro da fermo. Gol, festa e polemiche: Dzeko (sostituito) non gradisce e manda a quel paese Spalletti. Multa in arrivo?

TABELLINO

PESCARA (4-3-3): Fiorillo; Zampano, Bovo, Coda (34’st Fornasier) Biraghi; Coulibaly (21’st Verre) Muntari (1’st Bruno) Memushaj; Benali, Bahebeck, Caprari. All. Zeman

ROMA (4-2-3-1): Szczesny; Rüdiger, Fazio, Manolas, Emerson (35’st Juan Jesus); Strootman, Paredes (37’st perotti); Salah, Nainggolan, El Shaarawy (26’st Grenier); Dzeko. All. Spalletti

ARBITRO: Irrati di Pistoia

Marcatori: 44’pt Strootman (R), 45’pt Nainggolan (R), 3’st , 12’st Salah (R), 38′ Benali (P)
Ammoniti: Biraghi (P), Muntari (P)
Espulsi: –

SHARE