SHARE
Tottenham-Arsenal - Premier League - Kane e Alli esultano dopo il raddoppio degli Spurs
Fonte: Tottenham Twitter Official

PREMIER LEAGUE – Dele Alli e Harry Kane tengono in corsa per il primo posto l’11 di Pochettino. Sono loro due a decidere la stracittadina londinese, con la truppa di Wenger costretta ad inchinarsi all’organizzazione tattica degli Spurs. Accade tutto ad inizio ripresa: i padroni di casa trovano il vantaggio con il loro numero 20 dopo un batti e ribatti nell’area piccola di Cech; il raddoppio è siglato dal bomber su calcio di rigore. Il distacco dal Chelsea di Antonio Conte resta invariato: 4 punti.

PREMIER LEAGUE TOTTENHAM ARSENAL – ALLI E KANE PIEGANO LA RESISTENZA DEI GUNNERS

A White Hart Lane va di scena il North London Derby Tottenham-Arsenal numero 193. Wenger opta per una difesa a tre per fronteggiare lo strapotere offensivo sciorinato dagli uomini del collega Pochettino, miglior formazione della Premier League per differenza reti. Gli Spurs rispondono presente con l’11 classico, 4-2-3-1 di ordinanza con Alli che agisce da stantuffo tra la linea mediana e quella più avanzata dei trequartisti.

La prima frazione di gioco si apre all’insegna del tatticismo esasperato: entrambe le formazioni concedono poco all’avversario in termini di spazi e palle giocabili. Il primo squillo è dei padroni di casa che rischiano di centrare subito il bersaglio grosso. Kane imperversa sulla corsia di destra, la punta britannica guadagna il fondo e mette dentro un cross tagliato che trova Dele Alli libero sul secondo palo, la frustata di testa del classe 1996 finisce però di poco fuori. Poco dopo, è Eriksen a mettere i brividi ai Gunners: Son semina il panico tra le linee e offre al danese la palla giusta per portare in vantaggio i suoi, anche in questo caso però la mira è deficitaria. Per vedere una reazione da parte degli ospiti bisogna attendere il 40′, con Ramsey che spara in porta dal limite dell’area un destro a girare, Lloris però è bravissimo ad allungarsi e deviare in tuffo la conclusione del gallese.

Tottenham-Arsenal - Premier League - Dele Alli contro Koscielny
Tottenham-Arsenal – Premier League – Dele Alli contro Koscielny – Fonte: Tottenham Twitter Official

Al rientro dagli spogliatoi la musica sembra non voler cambiare. Il Tottenham mantiene il pallino del gioco e va vicino al vantaggio con Vertonghen che incorna bene su azione da calcio d’angolo, Cech deve superarsi per tenere a galla l’Arsenal. La diga dei “cannonieri” è però destinata a cadere: al 55′, Kane lotta con Koscielny, sulla palla vagante si fionda Alli che scambia con Eriksen che, dopo un dribbling al bacio in mezzo a tante casacche rosse, libera un destro a incrociare che Cech può solo respingere, sulla respinta è ancora l’anglo-nigeriano a raccogliere ed appoggiare la sfere in porta. L’Arsenal è scosso, nemmeno 30” più tardi arriva la doccia gelata. Kane se ne va sulla sinistra e converge in area di rigore dove Gabriel lo atterra senza mezze misure. Si incarica del tiro dal dischetto lo stesso numero 10 del Tottenham che indovina l’angolo alla destra di Cech, con l’estremo difensore ceco che rimane immobile.

Wenger cerca di risvegliare i suoi uomini dal torpore operando una girandola di cambi che però non modifica gli equilibri di gioco. Con l’ingresso di Bellerin, Welbeck e Walcott i Gunners rispolverano il più ardito 4-2-3-1, la retroguardia del Tottenham (miglior difesa della Premier League) però tiene bene. A rischiare l’imbarcata sono sempre e solo gli ospiti che devono ringraziare Cech, che si supera sia su Alderweireld che su Kane, e il direttore di gara Michael Oliver che nega agli Spurs un rigore netto per tocco di mano in piena area di rigore di Alexis Sanchez. Tottenham-Arsenal termina 2-0 dopo 4 minuti di recupero. Resta vivo il sogno Premier League dei ragazzi di Pochettino, agganciati al “treno Chelsea” ad appena 4 lunghezze di distanza. Ennesima giornata no per l’Arsenal, il sesto posto rimane a rischio con le altre big che si allontanano sempre più.

TABELLINO TOTTENHAM-ARSENAL

Tottenham (4-2-3-1): Lloris; Trippier (88′, Walker), Alderweireld, Vertonghen, Davies; Dier, Wanyama; Son (79′, Dembele), Eriksen, Alli (90′, Sissoko); Kane. All. Pochettino.

Panchina: Vorm, Walker, Wimmer, Dembele, Sissoko, Nkoudou, Janssen.

Arsenal (3-4-2-1): Cech; Gabriel (75′, Bellerin), Koscielny, Monreal; Oxlade-Chamberlain, Ramsey, Xhaka (65′, Welbeck), Gibbs; Ozil, Sanchez; Giroud (81′, Walcott). All. Wenger.

Panchina: Ospina, Holding, Bellerin, Coquelin, Iwobi, Walcott, Welbeck.

Gol: Alli 55′, Kane (rig.) 58′

Ammoniti: Gabriel, Kane, Giroud, Monreal

Espulsi:

Stefano Mastini

SHARE