Real Madrid-Atletico Madrid, le pagelle: male Saul, Ronaldo showman

Real Madrid-Atletico Madrid, le pagelle: male Saul, Ronaldo showman

Real Madrid Atletico Madrid Pagelle Tabellino- I padroni di casa vengono annunciati con un 4-3-3, ma in realtà Isco agisce alle spalle di Benzema e Ronaldo dando vita piuttosto ad un 4-3-1-2. Dall’altra parte il Cholo sceglie il solito 4-4-2, con Lucas adattato come terzino destro vista la contemporanea assenza di tutti i giocatori che potevano giocare in quel ruolo. Gli ospiti partono con la consueta grinta, ma pagano la superiorità numerica a avversaria a centrocampo e si ritrovano spesso e volentieri ad inseguire. Isco tra le linee crea più di un problema e, visto che a turno uno dei mediani esce in pressing, i due esterni di centrocampo devono stringersi molto lasciando le corsie ai terzini blancos. E’ proprio dalle corsie laterali, infatti, che arrivano le occasioni principali per il Real, che però paradossalmente passa in vantaggio sugli sviluppi di un corner. L’Atletico difficilmente arriva in area avversaria e quando lo fa sbaglia grossolanamente il tocco decisivo o il passaggio finale. Dall’altra parte la squadra di Zidane gioca tecnicamente una gran bella partita, con Varane che difensivamente è a dir poco sontuoso.

Nella ripresa il Real mostra di saper anche gestire il match, lasciando il possesso all’avversario e ripartendo con grande pericolosità senza rischiare quasi nulla dietro. Anche l’intensità è dalla parte dei blancos, che arrivano sempre primi sulle seconde palle e hanno la meglio anche quando la partita diventa dura sul piano fisico. L’Atletico è quasi impalpabile e soffre costantemente sugli esterni, ma è ancora Ronaldo a punire in ripartenza chiudendo del tutto i giochi. Match finito? Manco a dirlo…ennesima ripartenza ed ennesimo gol di Ronaldo che firma il 3 a 0. Partita dominata tecnicamente, gestita mentalmente e conquistata fisicamente. L’andata si chiude a favore del Real sotto tutti i punti di vista.

Real Madrid-Atletico Madrid, il tabellino

Real Madrid-Atletico Madrid 3-0 (10′ 73′ 86′ Ronaldo)

Real Madrid (4-3-3) Navas, Carvajal (46’Nacho) , Varane, Ramos, Marcelo, Casemiro, Kroos, Modric, Isco (67′ Asensio), Ronaldo, Benzema (78′ Lucas)

Atletico Madrid (4-4-2) Oblak, Lucas, Savic, Godin, Filipe Luis, Koke, Gabi, Saul (58′ Gaitan), Carrasco (68′ Correa), Griezmann, Gameiro (55′ Torres)

Ammoniti: Isco, Saul, Savic

 

Le pagelle- Real Madrid

Navas 6,5- Sicuro nelle uscite, è impeccabile nel chiudere Gameiro nell’unica vera occasione concessa all’Atletico

Carvajal 6,5- Difensivamente è molto accorto, solito apporto sulla fascia destra mettendo al centro palloni interessanti. Esce alla fine del primo tempo per infortunio (Nacho 6.5- Fa subito sentire la sua fisicità, disciplinato nel contenere gli esterni che si alternano dal suo lato)

Varane 7.5- Fantastico in fase di chiusura e anticipo, elegante nel gestire i palloni palla al piede. Partita perfetta, annullati Greizmann, Gameiro e Torres.

Ramos 6,5- Troneggia nelle palle alte, il solito pericolo pubblico in fase offensiva. Dirige alla perfezione il reparto.

Marcelo 6.5- Gioca sostanzialmente da ala sfruttando l’accentramento degli esterni di centrocampo di Simeone. Costante spina nel fianco, leggermente impreciso nei traversoni.

Casemiro 7- Solito frangiflutti davanti alla difesa, scherma il gioco di Griezmann costretto a tornare a centrocampo per ricevere palla. Autore dell’assist per il primo gol di Ronaldo.

Kroos 7- Qualcuno ricorda un pallone o un passaggio sbagliato?

Modric 7- Collega i reparti in maniera esemplare, muovendosi in continuazione e macinando chilometri. I due mediani del Cholo hanno perso il fiato a furia di inseguirlo.

Isco 6,5- Come Modric, moto perpetuo. Abile palla al piede, ma è il suo posizionamento a creare scompiglio tra le linee avversarie favorendo l’avanzare dei terzini e lo show di Cristiano Ronaldo. (Asensio 6.5- Entra col piglio di chi vuole spaccare il mondo e costringe Lucas a sforzi inumani per inseguirlo. Prospetto molto…molto interessante)

Ronaldo 8– Ecco, lo showman. Gioca da centravanti facendo a sportellate con Godin e Savic, non certo due clienti agevoli, ma trova gli spazi per puntare l’avversario e segna 3 gol da 9 puro. E dire che qualcuno l’aveva anche criticato…meglio lui o Messi? Onestamente, non ci interessa…fino a quando ci faranno divertire così questo sarà l’ultimo dei problemi.

Benzema 6- Si muove bene, ma il compagno di reparto gli ruba la scena. Per lui qualche imprecisione ed un paio di occasioni in cui poteva fare meglio, ma sufficienza abbondantemente raggiunta (Lucas 6.5- Come Asensio fa subito la differenza con corsa ed intensità. Opera sua al 90% il terzo gol di Ronaldo. Poco da dire, Zidane i cambi li ha azzeccati tutti)

 

Le pagelle-Atletico Madrid

Oblak 5,5-  Fa il possibile sui gol subiti, potrebbe essere più preciso in qualche uscita smanacciata qua e la.

Lucas 5- Non è il suo ruolo e si vede. Forse anche troppo quando ha davanti giocatori di questo calibro.

Savic 5- Marcare Ronaldo non è tra i mestieri più semplici, ma almeno sulle palle alte dovrebbe poter dire la sua. Il portoghese, invece, lo brucia anche in questo.

Godin 5,5- Giornata no anche per il “caudillo”, ma rispetto al compagno di reparto effettua qualche chiusura in più. Non riesce, però, a salvare la baracca e l’Atletico naufraga sulle ripartenze avversarie.

Filipe Luis 5- Impreciso, costantemente in ritardo e fuori posizione. Sbaglia anche molti appoggi a prima vista semplici…di certo non è il giocatore che siamo abituati a vedere.

Koke 5.5- Parte a sinistra, poi a destra ed infine centrale. Ha il merito di non mollare, ma non incide praticamente mai.

Gabi 5,5- Unico baluardo di un centrocampo che fa acqua da tutte le parti, con il suo senso della posizione prova a fare il possibile difensivamente, ma in fase di palleggio è completamente oscurato dal pressing dei blancos.

Saul 4.5- Probabilmente il peggiore dei suoi. Semplicemente inesistente: tocca pochi palloni e viene travolto dal centrocampo avversario pressando a vuoto e coprendo costantemente gli spazi sbagliati. Giustamente sostituito nella ripresa. (Gaitàn 6- Sostituisce un giocatore anonimo e quindi ciò che fa è già qualcosa. In ogni caso non riesce a far pendere la bilancia dalla parte dei suoi)

Carrasco 5- Ci prova nel primo tempo con qualche filtrante interessante, ma nella ripresa scompare. Partita in cui difende più che attaccare e non è certo ciò che sa fare meglio. (Correa 5,5- Si danna l’anima, ma la palla la vede poco)

Griezmann 5.5- Premiato per l’impegno ed una palla recuperata sul finale dopo un inseguimento stoico sul neo entrato Asensio. Per il resto partita anonima, guardato a vista dai “picchiatori” istruiti a dovere da Zidane.

Gameiro 4.5- Ha sui piedi una palla d’oro per riaprire la partita, ma si fa bruciare da Navas. Poi Varane prende le misure e lo cancella. (Torres 5.5- Entra a partita quasi compromessa, ma subisce la stessa sorte del compagno che sostituisce.)