SHARE
Contatto Hamilton-Vettel F1 Gp Spagna 2017
Fonte: Twitter @F1

F1 Gp Spagna – Lewis Hamilton vince il gran premio di Spagna di Formula 1, quinta prova del mondiale 2017. Il tre volte campione del mondo della Mercedes ha preceduto al traguardo Sebastian Vettel e Daniel Ricciardo, che ha approfittato dei ritiri di Bottas, Raikkonen e Verstappen. Gara spettacolare con la prima grande battaglia in pista tra Hamilton e Vettel, ma anche decisa anche sul filo dei secondi grazie alle strategie.

F1 gp Spagna – Partenza col botto

Il primo colpo di scena avviene dopo pochi metri dallo spegnimento dei semafori: Vettel brucia Hamilton in partenza, Raikkonen prova ad infilarsi su Bottas ma i due vengono a contatto ed il finlandese della Ferrari finisce contro l’incolpevole Verstappen all’uscita della prima staccata. Sospensione rotta per entrambi e gara finita quasi ancora prima di cominciare. Alle loro spalle anche Fernando Alonso vede vanificare l’ottima qualifica di ieri per via di un contatto con Massa che lo spedisce a centro gruppo. Nel corso delle prime fasi di gara le posizioni di testa sono praticamente congelate, con il solo Hamilton in grado di tenere il ritmo di Sebastian Vettel. Dal muretto Mercedes incitano il tre volte campione del mondo a portarsi sotto i due secondi di distacco per provare l’undercut, mossa che spinge la Ferrari a richiamare ai box Vettel prima del previsto. Il tedesco rientra in pista alle spalle di Ricciardo e spinge al massimo fino a quando si ritrova negli scarichi di Bottas – momentaneamente leader dopo il pit-stop di Hamilton. E’ evidente in casa Mercedes la volontà di sacrificare il vincitore del Gp di Russia per permettere a Hamilton di giocarsi la vittoria ed infatti il britannico, pur con mescola di svantaggio, si riporta nelle vicinanze del leader del mondiale mentre il compagno di squadra viene sopravanzato solo grazie ad una manovra straordinaria del tedesco.

Il primo, attesissimo duello

La svolta arriva poco dopo la metà della gara, quando per il ritiro di Vandoorne la direzione gara impone la Virtual Safety Car: dopo aver fintato un pit-stop per indurre all’errore il muretto Ferrari, Hamilton cambia nuovamente strategia e passa su gomme soft nuove, Vettel reagisce poco dopo e i due arrivano a contatto all’uscita dalla pit-lane. Il ferrarista tiene la posizione ma pochi giri dopo deve desistere dinnanzi alla potenza generata dal “bottone magico” Mercedes. Nel frattempo Bottas viene tradito dal motore della sua vettura – buona notizia per la Ferrari in ottica mondiale costruttori – e consente a Ricciardo di guadagnare la terza posizione. Le speranze di Vettel sono tutte nel presumibile calo delle gomme soft di Hamilton, ma l’alfiere Mercedes è bravo a gestirle e a portare a casa la seconda, preziosissima vittoria stagionale al termine di una gara spettacolare come non succedeva da anni. Imbarazzante il distacco – più di un minuto – accusato da Ricciardo, mentre il parapiglia generale consente alla Force India di centrare il 4° e 5° posto rispettivamente con Perez e Ocon. Ottima rimonta anche per Hulkenberg (6°) e capolavoro assoluto di Wehrlein, 7° al traguardo davanti a Sainz, Kvyat e Grosjean. In classifica Vettel e Hamilton allungano sui compagni di squadra, con il tedesco ancora leader della graduatoria con 104 punti ed l’inglese che accorcia a quota 98.

QUI LE PAGELLE


F1, l’ordine d’arrivo del Gp di Spagna 2017

F1 ordine d'arrivo Gp di Spagna 2017
Fonte: Twitter @F1

Formula 1, la classifica del mondiale piloti dopo il Gp di Spagna

F1 classifica piloti 2017 dopo il Gp di Spagna
Fonte: Twitter @F1