SHARE
Cristiano Ronaldo - foto Real Madrdi pagina ufficiale facebook

L’illusione è durata un tempo, il primo. Quarantacinque minuti di dominio assoluto che davano la sensazione di una superiorità netta, palese, destinata a concretizzarsi nella ripresa. Alla fine, come spesso accade, ha trionfato il Real Madrid con un rotondo 1-4. Per le merengues si tratta della dodicesima Champions League conquistata su quindici finali disputate. Alla Juventus resta la grande amarezza per un verdetto pesante, difficile da accettare.

LE PAGELLE DEL MATCH

 

JUVENTUS

Buffon 6- Incolpevole sui gol. Lascia sul prato di Cardiff il sogno della prima Champions della sua carriera. Un successo che il buon Gigi avrebbe meritato più di tutti

Barzagli 5- Andamento lento. In grande difficoltà su Marcelo che lo punta con costanza, superandolo spesso

Dal 21’st Cuadrado 4- Entra male ed esce con un rosso ingenuo. E’ il simbolo delle poche alternative offensive a disposizione di Allegri

Bonucci 5.5- Regge la baracca finché può, capitola alla distanza sotto i colpi di Ronaldo

Chiellini 5- L’esperienza non basta. Bene nel primo tempo, naufraga nella ripresa

Alex Sandro 5- Perde il duello con Carvajal, spesso si intestardisce in soluzioni personali senza costrutto

Khedira 4.5- Non è al meglio e si vede. Impalpabile

Pjanic 6- Quarantacinque minuti da urlo: un gol sfiorato e tanta qualità al servizio dei compagni. Lascia la battaglia in preda al nervosismo

25’st Marchisio 5.5- Non incide

Dani Alves 5- Parte bene, come il resto della squadra. Lentamente scompare

Dybala 4- Appoggi sbagliati, stop clamorosamente falliti. Mai una giocata, mai un tiro nello specchio. Fallisce la gara più importante della sua (breve) carriera

Dal 32’st Lemina sv

Mandzukic 6.5- Come può un giocatore di tale stazza girarsi in un fazzoletto e segnare un gol in rovesciata? Lasciamo  l’eventuale risposta agli esperti di balistica. Una prodezza caduta nel vuoto

Higuain 4.5- Collezionista di finali perse e giocate male. E forse stavolta non ci sarà una quarta occasione.

REAL MADRID

Navas 6.5- Salva lo specchio sul destro a botta sicura di Pjanic con un grande intervento a mano aperta. Non può nulla sul gol in acrobazia di Mandzukic

Carvajal 7- Una spina nel fianco costante. Proprietario indiscusso della fascia di competenza, sforna assist a ripetizione dà il là al gol del primo vantaggio siglato da Ronaldo

Sergio Ramos 7- Tiene a bada Higuaìn con la sicurezza del veterano. Impeccabile

Varane 6.5- Segue pedissequamente i consigli del collega di reparto senza lasciare nulla agli avversari

Marcelo 6.5- Primo tempo sottotono, sale in cattedra nella ripresa fornendo il consueto apporto qualitativo e quantitativo

Kroos 7- Da fantasma a piovra. Cattura un’infinità di palloni e rilancia con chirurgica precisione le manovre offensive del Real

43’st Morata sv

Casemiro 6.5- Aiutato dalla dea bendata in occasione del gol. La deviazione di Khedira inganna Buffon e segna, di fatto, l’esito della finale

Modric 7.5- Eleganza d’altri tempi, qualità illimitata, talento naturale esaltato da una tranquillità a tratti innaturale. Gioca con una semplicità disarmante, da consumato direttore d’orchestra

Isco 7- Zidane lo preferisce a Bale e lui lo ripaga con una prestazione dignitosissima

dal 37’st Asensio 6.5 La sua firma, nel finale, sul 4-1 definitivo

Benzema 5.5- Pochissimi palloni giocati, un corpo estraneo poco coinvolto nella manovra

Dal 31’st Bale 6- Entra con lo spirito giusto, acclamato dal pubblico di Cardiff

Ronaldo 8.5- Doppietta, 105 gol in Champions, le mani sulla Coppa più bella. E qualcuno parlava di stagione sottotono. Quinto pallone d’oro in arrivo

SHARE