SHARE
Donnarumma Under 21
fonte foto: profilo ufficiale Twitter Nazionale italiana

Il giorno dell’esordio. L’Under 21 italiana scenderà in campo alle ore 20.45 contro i pari età della Danimarca per il primo match degli Europei in Polonia. Il ct degli azzurrini, Gigi Di Biagio, ha sciolto i dubbi dell’ultim’ora optando per un 4-3-3 contro i scandinavi con il solo Petagna in avanti. Ai suoi lati ci saranno da una parte Berardi e dall’altra il talento viola Federico Bernardeschi.

Danimarca-Italia, le formazioni ufficiali:

Danimarca (4-2-3-1): Hojbjerg; Holst, Banggaard, Maxso, Blaabjerg; Norgaard, Vigen Christensen; Borsting, Hyulsager, Andersen; Ingvartsen. All. Fredriksen

Italia (4-3-3): Donnarumma; Conti, Rugani, Caldara, Barreca; Benassi, Gagliardini, Pellegrini; Berardi, Petagna, Bernardeschi. All. Di Biagio.

Le dichiarazioni di Gigi Di Biagio alla vigilia – 

“Ventura ha dato la sua disponibilità sin dal primo minuto, c’è sempre stata massima serenità e lo ringrazio per essere sempre stato sensibile alle nostre problematiche, non ho mai avuto alcun tipo di problema. La Danimarca è una formazione che è cresciuta tantissimo negli ultimi anni, ha giocatori di buonissimo livello, è molto organizzata e gioca un buon calcio. Sappiamo come giocano ma sono più concentrato su di noi, su quello che faremo in campo. Nessuno della nazionale maggiore si deve sentire sicuro del posto. Chi si è aggregato a noi ha una gran voglia. Tanti ragazzi sono stanchi, li abbiamo dovuti recuperare. La prima gara è la più importante anche in virtù della nuova formula della competizione. Sarà fondamentale l’approccio: due anni fa fummo perfetti ma subimmo gol al primo tiro in porta degli avversari.  Non ne ho parlato molto con loro: devono saper convivere con queste cose. Noi rimaniamo concentrati sulle partite. Ho provato ad estraniare Gigio dalla situazione, per lui questi rumors saranno un’occasione di crescita”, chiosa Di Biagio facendo scudo ai suoi ragazzi”.

Marco Benassi in conferenza stampa alla vigilia – 

“Abbiamo molta voglia di riscatto, perché lo scorso Europeo fu una grandissima delusione per noi. Abbiamo provato a trasmetterla ai compagni di questo nuovo biennio e ci saranno d’aiuto. Due anni fa siamo stati eliminati proprio per la gara d’esordio. La presenza dei big non cambia il mio status”.