lunedì, Dicembre 6, 2021

Latest Posts

Il discorso di Zidane nell’intervallo della finale di Champions League

E’ passato più di un mese dalla vittoria in Champions League del Real Madrid, vittorioso per il secondo anno consecutivo nella massima competizione europea. Dopo un primo tempo in totale equilibrio i “Blancos” riuscirono a surclassare la Juventus con una maggiore intensità nella ripresa, caricati anche dal discorso negli spogliatoi avvenuto nell’intervallo da parte di Zinedine Zidane, come ha svelato da Marcelo durante una trasmissione televisiva brasiliana Noite dos Craques. “Andiamo a giocare, andiamo a tenere palla e a stare sopra a loro, a prenderci la partita, ci ha detto, per poi spostare Isco più a sinistra per darmi una mano e così facendo lasciare più spazio di manovra e più libertà a Modric”, queste le parole dell’allenatore francese durante la finale di Cardiff che aveva studiato alla perfezione nelle settimane precedenti. Lo stesso centrocampo croato del Real Madrid, Luka Modric, autore di una prestazione sopra le righe, in un’intervista di metà giugno aveva svelato altri particolari interessanti sulla finale contro i bianconeri: “Zidane ci ha detto che dovevamo essere più aggressivi per non soffrire la Juventus che ci aveva fatto indietreggiare troppo nel primo tempo. Nella ripresa c’è stata la svolta e siamo migliorati nello sviluppo del gioco”. Dal canto suo Massimiliano Allegri, allenatore dei bianconeri, durante un’intervista a Sky Sport ai microfoni di Paolo Condò si è complimentato sportivamente con gli avversari svelando i motivi della debacle in finale da parte della sua squadra: “Il 2-1 ci ha tagliato le gambe, anche se il Madrid ha fatto un ottimo secondo tempo: ha grandissimi giocatori che possono determinare la partita in qualsiasi momento. Nel primo tempo abbiamo speso molto più di quanto potevamo spendere, le finali non si possono giocare sempre a cento all’ora, bisognava essere bravi e un po’ fortunati a chiudere in vantaggio il primo tempo”. Il calcio spagnolo è ancora il migliore al mondo, mentre quello italiano si sta avvicinando sempre di più a quei livelli.

Latest Posts

Don't Miss