Asse Juventus-Milan, i cinque trasferimenti che hanno fatto la storia

- Advertisement -
Asse Juventus-Milan: Roberto Baggio
Asse Juventus-Milan: Roberto Baggio

Roberto Baggio

Juventus-Milan, ma con il cuore da un’altra parte e lo sguardo – da sempre colmo di rammarico – teso verso l’orizzonte. Roberto Baggio non è stato solo un giocatore, quanto un’icona italiana degli anni 90. Con le ginocchia malmesse in quel di Firenze, divenne “Divin Codino” proprio alla Juventus dove riuscì ad aggiudicarsi l’ambitissimo Pallone d’Oro salvo poi dover pagare pegno sul dischetto maledetto di Pasadena. Proprio la stagione 1994/95 segna la fine della storia d’amore con i bianconeri, ormai attenti osservatori di un’altra stella nascente come quella di Del Piero, l’anno successivo trova dimora a Milano, sponda rossonera. I risultati però stentano ad arrivare: il Milan conosce un periodo di flessione, preambolo della rifondazione di fine Millennio, che non permette a Baggio di trovare la sua giusta dimensione. Alla fine saranno 67 le apparizioni con il Diavolo, solo 19 i gol per un feeling fin troppo ricercato e da riviste patinato che non fatto di sentimenti sinceri.