SHARE
Francesco Totti addio calcio
FOTO: AS Roma

Francesco Totti farà il dirigente della Roma. L’ufficialità è arrivata pochi minuti fa direttamente dalle parole a “Roma Tv” dell’ex Capitano giallorosso: “E’ finita la parte da calciatore. Il 28 maggio 2017 è un giorno storico, importante. E’ un giorno che mi ha colpito tantissimo. Un giorno particolare che porterò sempre con me.  Adesso ne inizierà un’altra più importante da dirigente, sperando di fare quello che ho fatto da calciatore sul prato verde. Il calcio è la mia passione, è divertimento. E’ amicizia, fare gol: conoscere persone nuove perciò è una cosa che tocca qualunque cosa importante nel mio cuore. Non avrei mai terminata quella partita perché era troppo significativa ed emozionante. Venticinque anni della mia storia con la Roma: il rettangolo di gioco mi ha dato tanto e ho cercato di dare tanto alla gente che mi ha riempito d’amore. Adesso diventa una cosa diversa, ma con la stessa testa e con lo spirito. Forse ancora di più perché avendo tanta esperienza calcistica, posso dare ancora di più. Questo nuovo lavoro mi entusiasma, io ho la possibilità di lavorare con la Roma, con il direttore Monchi, con il presidente Palotta, con Di Francesco. Ho la fortuna di conoscerli più o meno tutti abbastanza bene. Quando cambi tipo di lavoro, entri in punta di piede per conoscere il nuovo ambiente”. Il calcio italiano non perderà uno dei più forti giocatori del mondo, che a partire da quest’anno non indosserà più maglia e pantaloncini. Ritornerà a Roma da dirigente anche Morgan De Sanctis che inizierà ufficialmente la sua esperienza da club manager dal primo agosto proprio come Totti.