SHARE
Guardiola terzini Manchester City

Danilo dopo Walker, per un totale che supera i 90 milioni di euro. Il Manchester City di Pep Guardiola è pronto a chiudere per il terzino brasiliano del Real Madrid per 30 milioni più 5 bonus, altro investimento importante in una zona del campo che appare già ben coperta. Kyle Walker è infatti costato 50 milioni di sterline, quasi 57 milioni di euro. Insomma, una vera e propria follia. Non a caso il 27enne inglese è stato il difensore più costoso di sempre nella storia del calciomercato. Cos’ha quindi in mente l’allenatore spagnolo?

La cosa più probabile è che non voglia rivivere i rischi corsi nella stagione appena trascorsa. Il reparto dove il City ha avuto più difficoltà è, senza alcun dubbio, la difesa. Molte volte gli inglesi sono stati in piena e totale emergenza e allora ecco che la presenza di alternative di valore può essere la soluzione ideale. Ma vale la pena spendere tutti questi soldi per due interpreti dello stesso ruolo? Va detto però che, analizzando le caratteristiche di Walker e Danilo, si coglie qualche differenza. Se è vero che entrambi prediligono occupare la fascia destra, il brasiliano è in grado di cavarsela anche a sinistra o addirittura come mediano. L’inglese, che ha soprattutto nella forza fisica la sua peculiarità, può invece giocare anche come esterno a tutta fascia, vista la sua abilità nelle sovrapposizioni in fase offensiva. E se fosse tutta qui la spiegazione? Due calciatori tanto simili quanto diversi per un Manchester City camaleontico e pronto a cambiare modulo anche a partita in corso. Forse Guardiola ne sa una più del diavolo e, d’altronde, quando si hanno i soldi tutto diventa più semplice.

di Gianpiero Farina