giovedì, Gennaio 27, 2022

Latest Posts

Napoli, Lorenzo Insigne: “Zeman mi ha lanciato, Sarri mi ha dato fiducia”

Lorenzo Insigne è diventato grande. Il 26enne attaccante del Napoli vuole provare a vincere qualcosa con la squadra del suo cuore dopo la consacrazione definitiva culminata con il rinnovo contrattuale: “Sono orgoglioso di questo passo importante che ha fatto la società nei miei confronti. E un premio per tutti i sacrifici che ho fatto per arrivare fin qui. Bandiere? Ce ne sono state tante in passato, come Totti alla Roma. Sono orgoglioso di essere al Napoli e voglio rimanerci il più a lungo possibile”. Ai microfoni de “La Gazzetta dello Sport” il talento di Frattamaggiore, poi, ha spiegato nel dettaglio le differenze dei tre allenatori più importanti nella sua carriera: “Zeman mi ha lanciato nel grande calcio e lo ringrazierò sempre, se oggi sono un giocatore importante è anche merito suo. Nel modulo di Benitez era fondamentale la fase difensiva che io trascuravo, con Rafa ho imparato a fare le due fasi con la stessa intensità. C’è tanto merito di Sarri nelle mie ultime due stagioni. Mi ha dato fiducia e sto cercando di ripagarlo al meglio, con gol e assist, ma anche con tanto sacrificio per la squadra, che è la cosa che conta di più. Sarri ha una grande idea di calcio, tutti dicono che il Napoli gioca il miglior calcio d’Italia e noi siamo orgogliosi”. Infine, uno sguardo alla prossima Serie A che sta nascendo in questi giorni con acquisti importanti da parte delle rivali della squadra azzurra: “Il Milan ha fatto acquisti importanti, però ha preso anche tanti stranieri e il primo anno in Italia è dura per tutti. Non è facile essere subito pronti a lottare per il titolo. L’Inter ha preso l’allenatore che è arrivato avanti a noi lo scorso anno e vedremo a fine mercato che squadra farà. La Roma ha cambiato ciclo, con un nuovo direttore sportivo e un nuovo tecnico, ma ha venduto giocatori importanti. Però credo che per prima cosa dobbiamo guardare in casa nostra”.

Latest Posts

Don't Miss