martedì, Gennaio 25, 2022

Latest Posts

Pareggio con lo Schalke, Inter ancora in rodaggio

Esperimenti in corso per Luciano Spalletti che, in attesa di nuovi acquisti, prova a spremere al massimo la rosa al momento a disposizione. L’avversario di giornata è di livello e, seppur in fase di ristrutturazione, offre elevata competitività. Il tecnico toscano imposta la sua Inter con la stessa struttura della Roma della scorsa stagione, con un 4-2-3-1 il cui fulcro del gioco è il “falso trequartista” con licenza di muoversi tra le linee in tutto l’asse centrale del campo. In questo ruolo, però, Brozovic non è Nainggolan per spirito di sacrificio e continuità nell’azione. Questo, ovviamente, incide fortemente sulla fluidità del gioco e lo Schalke sfrutta a suo vantaggio il folto centrocampo per ingabbiare i mediani neroazzurri. Il lancio lungo è una buona possibilità per farsi vedere in avanti visto che i movimenti dei tedeschi sono ancora da rodare, ma Candreva ed Eder non sembrano in partita e non concretizzano. Nella ripresa gli ingressi di Jovetic, Joao Mario e Borja Valero alzano la qualità, anche se il portoghese largo a sinistra incide poco. Da trequartista invece interpreta al meglio le indicazioni dell’allenatore, sviluppando una serie di ottime azioni. Capitolo terzini: D’Ambrosio e Nagatomo (abbastanza colpevole sul vantaggio di Caligiuri) non danno certezze e forse l’idea di schierare Murillo a destra (sulla scia di Rudiger alla Roma) non è totalmente campata in aria. In ogni caso il credo di Spalletti inizia a prendere vita e forse, con gli interpreti giusti, potrebbe davvero realizzarsi.

https://www.youtube.com/watch?v=b6xw0FKEoSM

Un occhio allo Schalke

Domenico Tedesco ha solo 31 anni, ma le idee chiarissime per quanto riguarda il campo di gioco. Tre difensori guidati dall’esperienza di Naldo, costantemente in linea e molto alti a tenere corta la squadra, centrocampo foltissimo per dare densità in fase di non possesso e con pochi riferimenti palla al piede, un ariete capace di fare sponda e riempire al meglio l’area di rigore. Questo Schalke, senza giocatori chiave come Goretzka e Meyer, già fa intravedere cose interessanti. Sarà davvero un piacere seguirlo in questa stagione, la prima ad alti livelli per l’allenatore italo-tedesco.

Inter-Schalke 04, il tabellino

Inter-Schalke 04 1-1 (60′ Caligiuri, 73′ Murillo)

Inter (4-2-3-1) Handanovic, D’Ambrosio, Miranda, Nagatomo, Kondogbia, Gagliardini, Candreva, Brozovic, Perisic, Eder A disposizione: Padelli, Berni, Jovetic, Joao Mario,  Biabiany, Ranocchia, Borja Valero, Murillo,  Valietti, Vanheusden,  Rivas, Barbosa, Pinamonti.

Schalke 04 (3-6-1) Nubel, Nastasic, Naldo, Stambouli, Caligiuri, McKennie, Harit, Bentaleb, Konoplianka, Oczipka, Burgstaller A disposizione: Wieszolek,  Moreno, Avdlijaj, Geis, Hemmerich, Insua, Reese, Sam, Tekpetey,  Uchida, Wright.

Latest Posts

Don't Miss