SHARE
Il poster di Battleground - FOTO: WWE.com

Tornano i resoconti dei PPV WWE per quanto concerne la stagione attuale della federazione americana. Ieri sera in America (e nella notte italiana) si è disputata l’edizione 2017 di WWE Battleground, PPV inerente soltanto al roster di SmackDown e ultimo evento a pagamento prima di SummerSlam. Come spesso avviene non sono mancate le sorprese durante il PPV, con importanti risultati per match altrettanto sentiti e fondamentali, con il main event che ha visto palesarsi il ritorno di uno degli incontri più particolari dello sport entertainment: il Punjabi Prison match.

Ecco tutti i risultati di WWE Battleground 2017, PPV del roster di SmackDown.

Lo show si è aperto con il consueto Kick-Off, nel quale è andato in scena soltanto un incontro: abbastanza sorprendentemente Aiden English ha battuto The Perfect Ten Tye Dillinger via pin, con un flapjack. L’ex NXT sembra aver già perso un po’ di terreno rispetto alla percezione che la federazione può avere di lui: per ora resta bloccato nel midcarding.
Il PPV vero e proprio si è aperto subito con un cambio di titolo: il New Day ha infatti conquistato i WWE SmackDown Tag Team titles dopo aver battuto gli Usos nel primo incontro della serata “ufficiale”. Il New Day quindi diventa la prima stable ad aver vinto negli anni recenti i titoli di coppia sia a Raw che a SmackDown: un vero e proprio dominio nella divisione tag.
In una rivalità che li ha visti affrontarsi con rabbia ma mai in match decretati, finalmente Shinsuke Nakamura e Baron Corbin se le sono date di santa ragione. A prevalere è stato il giapponese ma solo per squalifica, a causa di un colpo basso di Mr. Money In The Bank. Corbin ha poi colpito Nakamura prima con la valigetta e in seguito con la sua finisher, la End Of Days.
In seguito è andato in scena il match femminile per decidere la number one contender al titolo di Naomi per Summerslam. A spuntarla è stata Natalya, che ha battuto Charlotte Flair e le altre ragazze del roster in un match a eliminazione. La canadese al termine del match ha però rifiutato la stretta di mano della campionessa: la tensione tra le due è già alta.

Ritorno a sorpresa

Grande attesa c’era per il match riguardante il titolo degli Stati Uniti. In un house show al Madison Square Garden, infatti, AJ Styles aveva sorprendentemente strappato la cintura dalla vita di Kevin Owens. Purtroppo per lui, il canadese ha saputo riprendersela nuovamente proprio durante Battleground: Owens è dunque di nuovo il WWE United States Champion.
Stipulazione particolare invece per il match successivo: in un Flag match  – ovvero un incontro dove bisogna posizionare la bandiera della propria nazionalità – si sono affrontati i rientranti John Cena e Rusev. A vincere questa patriottica contesa è stato proprio il bostoniano, che dunque ritorno con un’importante vittoria.
Nell’anti-main event si sono affrontati l’esordiente Mike Kanellis e Sami Zayn. Dopo essere stato attaccato da Kanellis e da sua moglie negli show settimanali, il canadese si è ripreso la sua rivincita consegnando all’avversario la prima sconfitta in WWE.
Come detto, l’evento principale della serata è stato il Punjabi Prison match per il WWE Championship: Jinder Mahal ha difeso il suo titolo dall’assalto di Randy Orton. Ha beneficiato però di un aiuto decisivo: quello di Great Khali, tornato a sorpresa durante l’evento per impedire a Orton di conquistare incontro e titolo. Grazie al decisivo aiuto del suo conterraneo Mahal è riuscito ad uscire indenne dalla struttura e a mantenere il titolo principale di SmackDown: su questa nuova e potente accoppiata si chiude l’edizione 2017 di WWE Battleground.

SHARE