mercoledì, Gennaio 19, 2022

Latest Posts

Milan, futuro e presente: Patrick Cutrone ha conquistato Montella

Nel Milan sontuoso costruito durante il calciomercato estivo i colpi non sono di certo mancati. Eppure, paradossalmente, il grande vero protagonista del precampionato rossonero è stato un ragazzino che da poco ha toccato con mano (e piedi) la prima squadra. Patrick Cutrone ha un nome particolare quanto singolare ma sul campo sembra lasciare davvero poco spazio alle ironie: il mondo si è accorto di lui per la scintillante doppietta al Bayern Monaco nello 0-4 rifilato dal Milan ai tedeschi e sembra evidente a tutti come il ragazzo, ancora acerbo ma davvero impressionante per mentalità, possa rappresentare il futuro. Ma per quanto riguarda il presente, come può porsi Cutrone nella situazione attuale in rossonero?

Milan, gol e dilemmi: Patrick Cutrone ha già conquistato i rossoneri

Attaccante moderno e con grande senso del gol – come dimostrato dalle tante reti segnate nei settori giovanili – Cutrone ha esordito in Serie A durante Milan-Bologna 3-0 dello scorso campionato a 19 anni. Nella Nazionale Under 19 ha messo a segno 6 reti in 17 presenze con una media più che discreta. Portato in tour più che altro per fare esperienza, Cutrone ha fatto vedere ottime cose e la sua credibilità futura ne è uscita senz’altro rinforzata. Addirittura sembra che Vincenzo Montella, sfruttando anche la condizione non proprio perfetta che attualmente vive André Silva dopo i tanti impegni della scorsa stagione, voglia schierarlo titolare nella gara d’andata del preliminare di Europa League che vedrà il Milan affrontare giovedì il Craiova di Devis Mangia. Un upset che sarebbe clamoroso, anche per via della presenza in rosa di un attaccante di tutto rispetto come Carlos Bacca. Il tecnico di Pomigliano D’Arco è stato letteralmente rapito dalle prestazioni del giovane attaccante: dargli una chance – da titolare o a partita in corso – probabilmente sarà il “ringraziamento” per la comprensione degli schemi e un precampionato da sogno, condito da 3 gol molto pesanti.

Milan, quale sarà il futuro di Cutrone?

Il futuro è dunque praticamente già assicurato. A preoccupare (relativamente) è il presente, poiché il rischio più grande può essere quello di bruciare un ragazzo capace per la smania di lanciarlo troppo presto in certi palcoscenici. Un attenzione che Montella deve per forza dedicare al contesto. In questo momento Cutrone è cercato da svariate squadre di A e B. L’ipotesi più probabile è che finisca per andare via, rigorosamente in prestito secco, al fine di tornare poi più preparato ed esperto. Sembra però addirittura che il Milan stia valutando l’opzione di tenerlo come punta di riserva, con la conseguente vendita di Bacca in Italia o all’estero. Una suggestione, più che altro, la quale potrebbe effettivamente restare tale. La strada migliore rischia di essere comunque quella del prestito: ai tifosi fa ancora impressione leggere i nomi di calciatori che avrebbero dovuto esplodere al Milan come campioni assoluti. Qualche esempio recentissimo è rappresentato da Mastour – attualmente svincolato e visto con meno credibilità – e José Mauri, che nelle amichevoli ha giocato molto ma che l’anno scorso è retrocesso ad Empoli facendo spesso la riserva di Dioussé. Insomma, la cautela sembra essere d’obbligo. Ma Montella, ex attaccante di razza, deve aver visto qualcosa di suo in Patrick Cutrone. La speranza ovviamente è che presto tutti possano vedere, in Italia e nel mondo, un po’ di aeroplanino nel giovane attaccante comasco.

Latest Posts

Don't Miss