SHARE
Sinisa Mihajlovic, Napoli-Torino - Fonte: Twitter Torino
Sinisa Mihajlovic, Napoli-Torino - Fonte: Twitter Torino

Finale bollente al Dall’Ara per la prima sfida di campionato tra Bologna e Torino. Il match termina in perfetta parità con le reti di Di Francesco e Ljajic, ma nel finale arriva un episodio dubbio che ha fatto infuriare Sinisa Mihajlovic. Mattia Destro, attaccante rossoblu, compie un retropassaggio inavvertito con la palla che arriva così sui piedi di Belotti solo davanti a Mirante: dopo pochi secondi l’arbitro Massa, però, fischia un fuorigioco credendo così che il tocco fosse stato di un giocatore granata. Il Torino, però, continua a giocare a gioco praticamente fermo con Berenguer che insacca alle spalle di Mirante, ma la rete non può essere giudicata valida nemmeno dal VAR in quanto avvenuta dopo il fischio arbitrale.  Il tecnico del Torino, Sinisa Mihajlovic, ha commentato l’episodio nel post-partita: “È successo che ci hanno annullato un gol regolare. Tutti allo stadio hanno visto che la palla a Belotti è stata data da Destro, non Rincon. Tanto che il Bologna non si era fermato, e poi l’arbitro ha fischiato fuorigioco. A noi hanno spiegato che nel dubbio si fa finire l’azione, e poi si decide. Massa invece ha fischiato prima, l’errore è stato quello, oltre a non aver capito che la palla era stata data da Destro”. Poi aggiunge: “L’errore è stato umano, certo, ma bisognava lasciar correre. Se no a cosa serve il Var? Tra l’altro, l’interruzione è stata di 4′ e ci sono stati 4 cambi. Ma il recupero è stato di 3′, io non sono bravo in matematica ma mi sembra che qualcosa non torni”. Infine il tecnico serbo ha commentato la prova dei suoi: “Potevamo vincere, abbiamo creato gioco ma fatto poche conclusioni in porta. Nel secondo tempo dovevamo alzare di intensità, cercare le accelerazioni per fare male. Ma rispetto all’anno scorso, abbiamo avuto maggiore personalità. Mi è piaciuto, mi spiace non aver vinto perché volevamo dedicare questa vittoria a Luca Russo, che purtroppo è mancato a Barcellona”.