domenica, Dicembre 5, 2021

Latest Posts

Mandragora e il ringraziamento speciale a Bonucci

Da sempre additato come uno dei più fulgidi talenti presenti in Italia al momento nei ruoli di centrocampo, Rolando Mandragora deve ancora trovare la definitiva consacrazione nel campionato di Serie A. Il regista difensivo, che in massima serie ha già assaggiato il campo con la maglia del Genoa, nel corso di questi anni ha però trovato difficoltà soprattutto a causa degli infortuni che lo hanno colpito e ora spera di potersi riscattare con la maglia del Crotone. In attesa di riuscirci, il ragazzo ha rilasciato un’intervista a La Gazzetta Dello Sport nella quale, tra le altre cose, ha proferito parole al miele per uno dei leader più carismatici del calcio italiano: Leonardo Bonucci.

L’infortunio e la rinascita di Mandragora e il ruolo speciale di Leonardo Bonucci

Il neo difensore del Milan ha evidentemente lasciato un ottimo ricordo nel giovane centrocampista che quest’estate ha fatto molto bene nel Mondiale Under 19 con l’Italia. Mandragora ha infatti spiegato: “Il collega che mi ha aiutato di più a livello emotivo quando sono stato fuori dal campo è stato Bonucci. Mi è stato particolarmente vicino e se devo fare un ringraziamento speciale mi sento di farlo a lui“.
Inoltre, Mandragora ha spiegato quanto possa essere importante per un giovane calciatore come lui approcciare il mestiere in uno spogliatoio come quello dei Campioni d’Italia: “Allenarsi con gente come Buffon e Barzagli è un’esperienza unica che ogni giovane dovrebbe fare. Quando ti alleni con calciatori del genere c’è da imparare e rubare i segreti di tutti, specialmente nel mio ruolo con giocatori come Marchisio, Khedira e Pjanic”, ha rivelato l’ex Genoa. Campioni e ringraziamenti, dunque, la ricetta per diventare grande: Mandragora vuole rilanciarsi e diventare finalmente un punto di riferimento per il nostro calcio.

Latest Posts

Don't Miss