SHARE
Simone Inzaghi in allenamento, Juventus-Lazio - Foto Twitter @OfficialSSLazio
Simone Inzaghi in allenamento, Juventus-Lazio - Foto Twitter @OfficialSSLazio

Simone Inzaghi è pronto per Lazio-Milan. Dopo la vittoria ottenuta in extremis in casa del Chievo i suoi calciatori cercano la seconda affermazione in campionato, la prima in casa dopo il pareggio non pronosticato contro la neopromossa Spal. Una gara difficile per entrambe le squadre, soprattutto per una Lazio rimaneggiata a causa di molte assenze. Il tecnico, fresco vincitore della Supercoppa Italiana, non si dà però per vinto e promette battaglia al suo amico Montella.

Opinioni e scelte di Inzaghi per Lazio-Milan

Ovviamente l’ex attaccante non può che parlare del suo collega, aprendo con una battuta: “Conosco bene Montella da quando eravamo calciatori, nelle sfide con lui sono in credito. Servirà giocare una partita tosta e con la giusta concentrazione, altrimenti sarà molto dura contro il Milan. I nostri avversari sono partiti molto bene: hanno subito solo un gol e sembra che la squadra abbia già un’identità precisa”. Come dicevamo, Inzaghi però dovrà far fronte a molte assenze, tra le quali quella importantissima di Felipe Anderson: “Abbiamo defezioni importanti ma i ragazzi possono fare bene. Felipe ha un problema fisico che deve risolvere al meglio, fortunatamente ha ancora tutto settembre per poterlo fare”. Importanti indicazioni sulla formazione arrivano parlando di difesa: “Con tutte queste partite ravvicinate Bastos giocherà sicuramente perché è uno tra i più in forma. Ho visto bene anche Luiz Felipe”. Tanti altri singoli sono da valutare, soprattutto tra i nuovi arrivi. In particolare, ovviamente, un occhio di riguardo va al portoghese Nani: “Qui è arrivato con un problema al collaterale ma sta lavorando sodo per recuperare e in breve tempo sarà disponibile, spetterà a me e alla squadra farlo inserire al meglio. Jordao e Neto onestamente non li conoscevo, avranno bisogno di ambientarsi ma sicuramente avranno la loro chance”.
Altro giro, altri singoli: “Lukaku è un giocatore importante per noi, in Supercoppa ha fatto bene e ora dovrà dimostrare di essere pronto di nuovo. Lucas Leiva si è inserito subito bene: si vede che ha la stoffa del leader, ci aiuterà tanto”.
Infine, Inzaghi auspica un campionato – se possibile – alla pari di quello dello scorso anno, se non migliore: “Tutte le nostre avversarie si sono rinforzate bene, sarà quindi compito nostro cercare di mantenerci nella parte alta della classifica”.