La fine del calciomercato invernale?

La fine del calciomercato invernale?

La settimana inizia con una notizia che, se venisse confermata, avrebbe del clamoroso: secondo il tabloid britannico “The Sun” presto potrebbe sparire la sessione di calciomercato invernale. Dopo aver annunciato di voler anticipare la fine del prossimo calciomercato estivo prima dell’inizio del campionato, la Premier League si prepara a cambiare di nuovo le carte in tavola, sorprendendo il mondo del pallone.

La finestra di calciomercato invernale è stata introdotta nel 2003 come risposta da parte del UEFA alla minaccia che ha portato a contrarre la stabilità dalle ripercussioni della sentenza Bosman che permette alle squadre di intervenire sul mercato per rimediare ad errori fatti durante la sessione estiva o per ovviare a eventuali infortuni. Come riporta “The Sun”, i club europei starebbero già pensando a come reagire a questa svolta clamorosa, soprattutto per le squadre (come per esempio il PSG) che hanno una grande disponibilità economica e possono permettersi investimenti importanti anche durante la sessione di mercato invernale, anche  se solitamente questa non stravolge completamente gli equilibri. Per far sì che questi equilibri non vengano totalmente ribaltati durante la sessione di mercato cosiddetta “di riparazione”, abolire il mercato invernale potrebbe essere una soluzione per evitare trasferimenti a cifre folli e di cambiare nettamente le gerarchie di campionati e coppe a stagione in corso.

Per adesso questa proposta è ancora in fase embrionale, ma l’argomento interessa non solo le squadre di Premier League. Tutto il panorama calcistico europeo è interessato alla vicenda, anche se almeno per quest’anno le cose sicuramente non cambieranno. Sarà importante capire se, come e quando la sessione di mercato invernale sarà abolita e il modo in cui reagiranno le squadre a questa svolta che ha tutti i propositi per essere epocale.