SHARE

Non si può più negare, ormai è tempo di rielaborare in versione calcistica la leggendaria espressione “Stockton to Malone“. L’espressione coniata dai telecronisti americani che contraddistinse la coppia degli Utah Jazz e la fece entrare nell’Olimpo del grande basket USA vive di nuova vita. Perché l’affiatamento di una delle migliori coppie mai visto su un campo sportivo ricorda sempre più quella che illumina le giocate tra Lorenzo Insigne e José Callejon.

Insigne per Callejon, l’asse italo-spagnolo sempre più decisivo

Anche contro il Bologna, nella terza giornata di campionato di serie A, l’assist del ragazzo di Frattamaggiore per la freccia spagnola è risultato decisivo ai fini del risultato. Per il Napoli sembrava non esserci via d’uscita. Inchiodato dallo zero a zero imposto dalla verve e il dinamismo felsineo, fino all’irruzione dell’asse Insigne per Callejon. La solita mossa che ha rotto gli indugi e indirizzato la partita verso gli azzurri. Uno schema collaudatissimo con movimenti applicati a memoria dai due protagonisti. Il copione è sempre lo stesso. Insigne prende palla sulla fascia sinistra e già sa che sul palo più lontano c’è José Callejon pronto a raccogliere il suo assist. Parabola deliziosa che scavalca portiere e difensori, taglio dello spagnolo e gol. Un’azione vista e rivista più volte sempre con lo stesso epilogo. Movimenti studiati da tutti gli allenatori che hanno affrontato il Napoli in questi anni ma che nessuno riesce ancora realmente a contrastare. Il segreto di questa giocata resta la rapidità d’esecuzione, la stessa che ha ingannato anche Adam Masina fino a quel momento uno dei migliori tra gli uomini schierati da Roberto Donadoni. Ci voleva un lampo in una serata difficile come quella di Bologna ed è arrivato di nuovo dall’asse italo-spagnolo. Per l’ennesima volta. E allora è proprio il caso di dirlo, nello sport non c’è più solo “Stockton to Malone” perché il calcio offre la sua variante tutta particolare: “Insigne per Callejon“. Ormai un meraviglioso classico degli ultimi anni in casa Napoli per la gioia di Maurizio Sarri e dei tifosi azzurri.