SHARE
Sarri
Sarri in conferenza - FOTO: SSC Napoli

Il Napoli inizia male contro un solido Shakhtar, in vantaggio al 15′ con un bel gol di Taison. La squadra di Sarri appare imballata e con poche idee ma soprattutto, Hamsik conferma il periodo no e si palesa fuori forma. Milik non riesce a fare meglio del panchinaro Mertens, oggi escluso dall’inizio, e pure in difesa le cose non vanno bene. Al 20′ Reina fa il miracolo su Ferreyra dopo un’incomprensione fra Hamsik e Koulibaly, anche lui non troppo concentrato. Nella ripresa per il Napoli continua l’incubo: Ferreyra sfrutta una papera di Reina e colpisce di testa portando lo Shakhtar sul 2-0. Sarri scurissimo in volto manda in campo Mertens al posto di Hamsik (quarta sostituzione in quattro partite) e ne piazza quattro davanti. Il Napoli appare molle e i padroni di casa non fanno altro che difendere la porta trovando pronti i riferimenti offensivi ( Taison ma soprattutto Ferreyra) e gli azzurri diventano nervosi col passare del tempo. Al 70′ Insigne si guadagna un rigore netto e Milik è freddo nello spiazzare Pyatov. Dopo un palo clamoroso di Kovalenko di testa all’82’ un minuto dopo è il polacco Milik a sprecare una clamorosa palla gol davanti a Pyatov. In generale lo Shakhtar non è che abbia fatto la partita della vita ma ha contenuto bene il Napoli e la squadra di Sarri, cattiva solo nel finale, non sembra mai essere entrata veramente in partita prima del 70′. Brutta sconfitta per il Napoli che inizia male il suo cammino in Champions: Sarri avrà molto da lavorare sull’atteggiamento nei grandi match della sua squadra.

 

Il Tabellino

SHAKTHAR DONETSK (4-2-3-1): Pyatov; Srna, Ordetc (dal 90′ Khocholava), Rakitsky, Ismaily; Stepanenko, Fred; Marlos (dal 79′ Kovalenko), Bernard, Taison; Ferreyra (dall’88’ Dentinho). All: Fonseca.

A disposizione: Bukto, Dentinho, Alan Patrick, Shevchenko, Azevedo, Kovalenko, Khocholava

NAPOLI: (4-3-3): Reina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Ghoulam; Zielinski (dal 67′ Allan), Diawara, Hamsik (dal 59′ Mertens); Callejon, Milik, Mertens. All. Sarri.
A disposizione: 22 Sepe, 11 Maggio, 19 Maksimovic, 8 Jorginho, 20 Zielinski, 30 Rog, 24 Insigne.

ARBITRO: Zwayer (Germania)

MARCATORI: Taison (15′), Ferreyra (58′), Milik (72′),

Le PAGELLE

Reina: Esente da colpa sul primo gol è anzi eccellente a respingere su Ferreyra nel primo tempo. Giustamente arrabbiato con la sua difesa è clamoroso il suo errore sulla seconda rete avversaria. 6-

Hysaj: Impreciso in attacco e poco attento in difesa, si fa imbucare spesso. 5

Albiol: Male come tutti, perde molti duelli in velocità. Poco lucido anche nell’impostazione. 5,5

Koulibaly: Prova incolore. Sbaglia i passaggi, perde le marcature e si fa beffare spesso in velocità da Ferreyra. 5

Ghoulam: Crossa molto e si offre sempre il supporto in frase offensiva. Soffre anche lui in difesa ma in generale se la cava 6

Zielinski: Anche lui sottotono come tutto il centrocampo, sembra spaesato e decisamente troppo scontato nel palleggio. (dal 67′ Allan: da la carica alla squadra ma per il resto fa poco nulla 6- )

Diawara: Ci prova spesso ma sembra teso e fisicamente si fa sempre scavalcare dal centrocampo avversario. 5

Hamsik: Decisamente il peggiore del Napoli insieme a Milik. non ne azzecca una. Conferma il periodo no. 4,5 ( dal 52′ Mertens: Entra nervoso e poco lucido, non si intende bene con Insigne.5)

Callejon: Si vede poco e non sembra troppo lucido quando arriva al passaggio finale. 5,5

Milik: Totalmente assente, ci prova con una rovesciata che manda il pallone in curva. Troppo molle, atteggiamento sbagliato ma è bravo e freddo nel realizzare il rigore. 5,5

Insigne: Una serata negativa anche per Lorenzino, che incappa in una prova opaca e senza troppi spunti. Bravo a prendere rigore ma troppo lezioso in certe occasioni. 5,5

Sarri: Il mister delle meraviglie non riesce a sfondare una difesa compatta ma non certo insuperabile come quella dello Shakhtar. Troppo mieloso forse nel scegliere Milik e Diawara dal 1′. 5

SHAKTHAR DONETSK (4-2-3-1): Pyatov 6; Srna 6,5, Ordetc 6 (dal 90′ Khocholava), Rakitsky 6,5, Ismaily 6; Stepanenko 6 , Fred 6,5; Marlos 6(dal 79′ Kovalenko 6,5), Bernard 6, Taison 6,5; Ferreyra 6,5( dall’88’ Dentinho s.v.). All: Fonseca 7