SHARE
Batshuayi Fifa 18
Fonte: @mbatshuayi

Spesso siamo abituati a vedere i giocatori come professionisti di questo show, guardandoli con distacco ed immaginandoli sempre ad allenarsi o ad andare in giro con grosse auto e vestiti sgargianti. Dimentichiamo però che nella maggior parte dei casi si tratta di ragazzi giovani, con voglia di divertirsi, uscire e…giocare ai videogames. Il morboso rapporto che esiste tra il gioco di FIFA ed i calciatori è ormai storia: giocare con sé stessi può essere divertente, ma allo stesso tempo frustrante se le caratteristiche del giocatore virtuale non corrispondono a quelle reali. Nasce così la costante insoddisfazione dei giocatori per il loro rating, che talvolta può dare vita a simpatiche gag con gli sviluppatori del gioco. L’anno scorso ci hanno provato Vardy e Mahrez, mentre quest’anno è toccato al centravanti del Chelsea Michy Batshuayi.

Batshuayi contro la EA: “Downloading PES…”

Si avvicina ormai l’uscita del nuovissimo FIFA 18 ma, nella demo rilasciata da poco, alcune squadre sono già giocabili. L’attaccante belga si è fiondato subito sulla console per conoscere il suo rating ma non è sembrato soddisfatto dell’ 80 attribuitogli. L’anno scorso, infatti, aveva un 81 e si aspettava quanto meno una riconferma del vecchio status. Più veloce della luce, ha twittato il suo stato d’animo chiedendo spiegazioni alla EA. Ne è nato un piacevole scambio di opinioni.

Alla richiesta di spiegazioni di Batshuayi gli sviluppatori hanno risposto con un severo “Continua a segnare e ne riparliamo” che non lasciava spazio ad ulteriori repliche, ma il belga non è certo rimasto al suo posto: “Giusto, ma sembra che lo stia facendo ormai da tempo…di sicuro da più tempo rispetto all’ultima volta che i vostri server hanno funzionato bene“. Parata e stoccata senza pietà, ma la EA non si è lasciata intimidire: “E’ l’allenamento a portare alla perfezione”, frase a cui l’ormai scoraggiato Batshuayi ha risposto con aria di sfida “sto scaricando Pes…“. Tutto è bene ciò che finisce bene, con il giocatore del Chelsea ha ha voluto chiudere così il simpatico siparietto: “Scherzo! Però nonostante i miei 9 assist dello scorso anno continuate a darmi meno di 60 sui passaggi…non mi sembra affatto corretto!”

Insomma, questi calciatori: giovani, social ed…eterni insoddisfatti!