SHARE
Fiorentina-Bologna
Foto da twitter: @SkySport

Il secondo anticipo della quarta giornata di Serie A ha messo di fronte Fiorentina e Bologna. Allo stadio Artemio Franchi, la squadra di Pioli cerca di ripetere l’ottima prestazione che si è vista nel turno precedente. A cercare di impedirlo, il Bologna allenato da Donadoni, in cerca di riscatto dopo la sconfitta contro il Napoli. Il piano tattico della partita è abbastanza semplice: la Fiorentina cerca di fare gioco e il Bologna è tutto rintanato nella propria metà campo e punta a infilare la viola tramite veloci ribaltamenti di fronte. Nonostante la manovra della squadra di Pioli sia più propositiva nel primo tempo, la rete del vantaggio non arriva e la squadra di casa rischia di subire il gol sugli sviluppi di un contropiede degli ospiti con Palacio. Il primo tempo si chiude sullo 0-0. La situazione cambia dopo il fischio di inizio del secondo tempo: la Fiorentina passa in vantaggio con un grandissimo gol di Chiesa, ma appena un minuto dopo c’è il pareggio del Bologna con Palacio. La partita si equilibra fino al vantaggio segnato da Pezzella per la Fiorentina a venti minuti dal fischio finale, realizzato con un bel colpo di testa. Il Bologna meriterebbe il pareggio, ma Palacio è sfortunato e sciupa una clamorosa occasione sul finire di partita, trovando solo il palo.

Fiorentina-Bologna: Tabellino e Pagelle

Fiorentina (4-2-3-1): Sportiello; Gaspar, Pezzella, Astori, Biraghi; Badelj, Veretout; Chiesa (37′ st Eysseric), Benassi (1′ st Gil Dias), Thereau (33′ st Vitor Hugo); Simeone. A disp.: Dragowski, Cerefolini, Milenkovic, Olivera, Laurini, Cristoforo, Sanchez, Lo Faso, Babacar. All.: Pioli
Bologna (4-3-3): Mirante; Krafth, Gonzalez, Helander, Masina (31′ st Mbaye); Poli (28′ st Petkovic), Pulgar, Taider; Verdi, Palacio, Di Francesco (35′ st Okwonkwo). A disp.: Da Costa, Nagy, Donsah, Crisetig, Destro. All.: Donadoni
Arbitro: Valeri
Marcatori: 6′ st Chiesa (F), 7′ st Palacio (B), 24′ st Pezzella (F)
Ammoniti: Palacio (B), Badelj (F), Di Francesco (B), Helander (B)
Espulsi:

Fiorentina, le pagelle

Sportiello 6: Non è quasi mai chiamato in causa dagli avversari. Sul gol avversario è incolpevole.

Gaspar 6:

Pezzella 6,5: ordinatissimo nel difendere e propositivo in attacco. Segna il gol partita risolvendo una situazione di punteggio complicata con un gran colpo di testa.

Astori 5,5: Qualche sbavatura di troppo che potrebbe costare caro alla sua squadra.

Biraghi: 6 Partita senza acuti o troppe sbavature

Badelj: 6 Solita prestazione di qualità a centrocampo.

Veretout: 6 Parte un po’ contratto come tutta la squadra nel primo tempo, ma si rifà nella ripresa.

Chiesa 7: Il migliore in campo. Segna un grandissimo gol che sblocca il risultato ed è il più propositivo dei suoi. La difesa avversaria fa molta fatica ad arginarlo e meriterebbe anche il secondo gol.

Benassi s.v. Sostituito ad inizio secondo tempo da Gil Dias, non incide.

Thereau 6: Tanta corsa nel tentativo di muovere la difesa avversaria per favorire gli inserimenti dei compagni.

Simeone 6,5: Manca solo il gol, ma assieme al compagno di reparto Chiesa è stato uno dei migliori della viola. Meriterebbe di entrare tra i marcatori del match con una bellissima rovesciata, ma la sua prodezza finisce fuori.

Bologna, le pagelle

Mirante 6: Come il compagno di reparto avversario. Non può nulla sulla prodezza di Chiesa.

Krafth 6:

Gonzalez 5,5 :Soffre le incursioni dei due attaccanti viola. Serata no.

Helander 5,5: Va in difficoltà sul pressing avversario soprattutto nel finale dove rischia troppo soprattutto in disimpegno.

Masina 6: Più ordinato nelle chiusure rispetto ai compagni di reparto.

Poli 5,5: Come tutto il Bologna soffre a centrocampo. Viene sostituito da Petkovic (sv) nel secondo tempo.

Pulgar 5,5: Fatica a dialogare coi compagni e tutta la manovra offensiva del Bologna ne risente.

Taider 6: Il più grintoso dei suoi a centrocampo. Si fa sentire soprattutto usando il fisico.

Verdi 6: Parte a rilento, ma poi inizia a carburare e crea qualche buona occasione in ripartenza.

Palacio 6,5: Trova il gol del pareggio un minuto dopo aver subìto quello dello svantaggio. Ha la grandissima occasione per segnare anche il 2-2, ma è sfortunatissimo e il pallone si stampa sul palo. Nonostante l’età sembra un giocatore ritrovato.

Di Francesco 6: Uno dei più freschi assieme a Palacio. Non trova il gol per pochissimo nel primo tempo dopo un contropiede fulminante.