lunedì, Novembre 29, 2021

Latest Posts

Il Napoli passa all’Olimpico: Lazio battuta 4-1

Lazio-Napoli 1-4. Gli azzurri passano all’Olimpico, grazie a un grandissimo secondo tempo. I biancocelesti giocano un ottimo primo tempo e trovano il vantaggio con de Vrij, bravo a metter dentro un grande assist di Immobile, ma poi crollano nella ripresa. I capitolini possono però appellarsi allo sfortuna, avendo perso per infortunio Bastos, De Vrij e Basta. Dopo il pareggio partenopeo, realizzato da Koulibaly, gli uomini di Inzaghi sono praticamente spariti dal campo. Tutto facile da quel momento per il Napoli, che ha suonato il suo solito spartito. Spartito che vale il primo posto in classifica a punteggio pieno.

LAZIO-NAPOLI 1-4, TABELLINO E PAGELLE

LAZIO (3-4-2-1) – Strakosha;  Bastos (dal 24′ Marusic), de Vrij (dal 46′ Murgia), Radu; Basta, Parolo, Leiva, Lulic; Luis Alberto, Milinkovic-Savic (dal 62′ Lukaku); Immobile. A disp.: Vargic, Guerrieri, Luiz Felipe, Patric, Di Gennaro, Crecco, Lukaku, Nani, Palombi, Caicedo. All. Inzaghi.

NAPOLI (4-3-3) – Reina; Maggio, Raul Albiol, Koulibaly, Ghoulam; Allan, Jorginho, Hamsik (dal 72′ Zielinski);  Callejon (dall’86’ Rog),  Mertens (81′ Milik), Insigne. A disp.: Sepe, Rafael, Hysaj, Maksimovic, Tonelli, Mario Rui, Diawara, Ounas, , Giaccherini. All. Sarri.

MARCATORI: 30′ de Vrij, 54′ Koulibaly, 56′ Callejon, 59′ Mertens, dal 92′ Jorginho

AMMONITI: Radu, Mertens, Reina, Jorginho

ARBITRO: Damato (sez. Barletta)
ASSISTENTI: Tonolini e Schenone
IV UOMO: Massa
VAR: Irrati
AVAR: Rapuano.

LE PAGELLE

LAZIO

Strakosha 6,5 – Compie un intervento strepitoso su Callejon a fine primo tempo. Si ripete su Hamsik nell’azione del primo gol, ma poi non può più nulla.

Bastos 6 – Lascia il campo dopo circa venti minuti, causa infortunio. Fino a che è stato in campo, ha tenuto bene le folate di Insigne (dal 24′ Marusic 5,5 – Troppo timido il suo impatto e si perde Hamsik nell’azione del pari).

De Vrij 7 – Gioca un primo tempo eccezionale. Perfetto in difesa e in più si toglie la soddisfazione del gol. Costretto a uscire all’intervallo (dal 46′ Murgia 5,5 – Entra nel secondo tempo, ossia quando la Lazio crolla. E lui può fare poco).

Radu 5,5 – Rimane l’unico superstite della difesa. Regge fin che può, ma poi crolla inevitabilmente.

Basta 6 – Parte da esterno, ma con l’infortunio di Bastos passa in difesa. Se la cava bene, grazie alla sua esperienza.  Ma incredibilmente anche lui esce per infortunio, lasciando la Lazio in 10.

Parolo 5 – Il Napoli passa troppo facilmente per vie centrali. E nel secondo tempo gli manca Leiva. In più provoca il rigore dell’1-4.

Leiva  5,5 – Buono il lavoro in fase di interdizione nel primo tempo. Nella ripresa gioca in difesa e soffre tanto, non essendo nel suo ruolo naturale.

Lulic 5,5 – Si vede poco e niente. E alla Lazio mancano le sue folate sulla fascia.

Luis Alberto 6 – Come tocca la palla illumina. Cala alla distanza, come tutta la Lazio.

Milinkovic 5 – Il vero assente di questa sfida. Non riesce a incidere (dal 62′ Lukaku sv).

Immobile 6,5 – Non segna, ma fa segnare, servendo a De Vrij un vero e proprio cioccolatino.

NAPOLI

Reina 6.5 –  Sfiora il miracolo su de Vrij. Si immola su Immobile, rischiando il rosso.

Maggio 6,5 – A sorpresa gioca al posto di Hysaj. Riesce a limitare Lulic.

Albiol 6 – Nel primo tempo soffre un po, ma se la cava con la sua solita esperienza.

Koulibaly 7 – Realizza il gol del pari e che da il là al successo del Napoli. La ciliegina sulla torta di una prestazione tutta fisico e grinta.

Ghoulam 6,5 – Una partita attenta e diligente quella dell’algerino.

Allan 6,5 – Il Napoli la vince anche a centrocampo e il merito è in gran parte suo.Solita partita fatta di dinamismo e corsa., ma anche di tanto lavoro oscuro.

Jorginho 6,5 – Detta i ritmi in maniera intelligente e in più realizza il rigore nel finale con grande freddezza.

Hamsik 6,5 – Cresce con il passare dei minuti. Sfiora il gol, ma viene fermato dal palo. Bello l’assist per il gol di Callejon (dal 72′ Zielinski sv).

Callejon 7 – Nel primo lo sfiora, nel secondo lo realizza: ormai quello tra lo spagnolo e il gol è vero amore. I suoi tagli mettono in apprensione la Lazio (dall’86 Rog sv)

Mertens 7,5 – Il belga ormai è una sorta di Re Mida. Realizza un gol pazzesco e dimostra, ancora una volta, quanto sia essenziale (dall’81’ Milik sv).

Insigne 6,5 – Il meno brillante dei tre. Per quanto ci metta impegno e buona volontà, facendo comunque il suo.

 

 

 

Latest Posts

Don't Miss