Montella e la pazza inversione Bonucci – Kessiè

Montella e la pazza inversione Bonucci – Kessiè

Vincenzo Montella non è certo famoso per il suo eclettismo ma spesso ha saputo regalare ai suoi tifosi strambe scelte di formazione: lo scorso anno in emergenza inventò addirittura Kucka terzino destro. Nella conferenza stampa di Milan-SPAL tenutasi ieri l’Aereoplanino ha svelato un clamoroso esperimento che potrebbe realizzarsi nella partita di stasera. Sulla sostituzione di Bonucci infatti il tecnico ha ammesso:” Lo può fare Kessiè, in passato ha giocato difensore centrale, ma anche Romagnoli e sicuramente Paletta”. Approfondendo poi il discorso sull’ivoriano ha continuato:” A volte dimentichiamo che è un ’97, ci sta che un giocatore di vent’anni possa avere degli alti e bassi. Sta facendo il suo percorso, non è facile giocare per nessuno giocare davanti a 60.000 calciatori. Ha avuto un adattamento importante”. Montella è ultimamente incalzato sulla questione degli attaccanti, in tre per due maglie. Su Andrè Silva, probabile titolare stasera, ha dichiarato: “Silva era coinvolto domenica, ha sentito la vittoria come sua anche se non ha giocato. Ad oggi l’unica certezza dei titolari è lui, ora sto valutando il secondo giocatore che potrebbe giocare domani, potrebbe essere anche un centrocampista alle sue spalle”. Il tecnico è stato poi lucido nell’analizzare il match contro la neopromossa SPAL:  “Partita complicata, non semplice come si potrebbe pensare. Si risolverà con episodi, giocate dei singoli e tiri da fuori, vincendo i duelli in campo e ce ne saranno tanti. La Spal è una squadra molto organizzata. Una squadra completa, vera nella sua dimensione. Bisogna essere pronti mentalmente, capire il tipo di partita e non avere frenesia.”. In ultimo una dichiarazione di risposta a Boban, il quale accusava il Milan di non aver portato a San Siro veri campioni: Ho grandissima stima per Boban, ho un ottimo rapporto. Vanno sempre accettate le valutazioni, non c’è nessun filo di rivalsa. Il nostro obiettivo è di essere competitivi per la vittoria e raggiungere obiettivi dichiarati. Rispetto quanto detto da Boban”.