Ancelotti rischia, riunione in casa Bayern

Ancelotti rischia, riunione in casa Bayern

Nella settimana europea dell’Italia che vince e si conquista il terzo posto della classifica UEFA c’è un connazionale a cui questa sessione d’Europa non è andata proprio benissimo. Secondo la Bild infatti, il futuro del tecnico del Bayern Monaco Carlo Ancelotti sarebbe appeso a un filo, e nella sede dei bavaresi sarebbe in corso una riunione straordinaria per decidere le sorti dell’allenatore italiano. Sia ieri sera che stamattina i due CEO del club tedesco, l’ex Juve Hansan Salihamidzic e Karl Rummenigge non avrebbero voluto lasciare dichiarazioni in merito alla situazione della squadra, pesantemente sconfitta al Parc des Princes dal Psg. Ancelotti sarebbe sulla graticola per via dell’attuale situazione in classifica in Bundesliga (terzo dopo il Dortmund e l’Hoffenheim) nonché a causa della sonora scoppola subita ieri sera, che a quanto pare non deve esser piaciuta molto ai piani alti della dirigenza. In più nel post partita  Robben avrebbe scelto di non rispondere ad alcune domande di una tv tedesca sulla situazione dello spogliatoio del Bayern e del rapporto dei giocatori con Ancelotti, confermando come qualcosa si sia inceppato nella fiducia fra tecnico e giocatori. Ancelotti non aveva iniziato bene la stagione: un precampionato fitto di sconfitte contro squadre eccellenti e un clamoroso scivolone contro il sorprendente Hoffenheim. Le voci parlano dell’attuale secondo allenatore di Ancelotti Willy Sagnol, già ex del Bayern, come possibile sostituto dell’italiano in caso di esonero immediato. Una scelta interna per una figura ad interim fino alla decisione del nuovo allenatore per il proseguimento della stagione in corso. In estate l’ex terzino si era preparato con alcuni corsi per il ruolo di allenatore in prima e forse, se la dirigenza sceglierà per l’esonero, potrà applicare le sue conoscenze per un tempo limitato.